MotoGP, GP Thailandia. Yamaha, Rossi: nuova carena alata a "doppia lama" IL VIDEO

MotoGp

Due ali che somigliano a due lame di rasoio e due appendici che arrivano dal cupolino alla carena: al box Yamaha di Vale si è vista una moto inedita nelle seconde Libere. Rossi: "Poca differenza, non so se continuerò a usarla". Ecco tutti i dettagli

 

IL RACCONTO DELLA GARA DI MOTOGP

LA CLASSIFICA - IL CALENDARIO

Novità al box Yamaha nelle seconde prove libere a Buriram: la moto di Rossi presenta due nuove ali che ricordano due lame di rasoio. Non è ancora rifinita, non è ancora verniciata di blu, ma si può intravedere il grande studio aerodinamico che c'è dietro, svilupptato in particolare con l'obiettivo di aumentare il carico all'anteriore. Ai lati emergono anche due nuove appendici, che partono dal cupolino (più stretto rispetto alla moto tradizionale) e arrivano obliquamente sulla carena: un concetto che avevamo già visto sulla Yamaha nei test di Brno, in Repubblica Ceca.

Rossi: "Poca differenza con la nuova carena"

"Abbiamo ottenuto responsi positivi per ciò che riguarda l'impennata, ma in generale non ho sentito tanta differenza con la nuova carena, non so se andrò avanti a usarla. Soffriamo meno rispetto ai test, nelle prime Libere eravamo addirittura primo e secondo, anche se va sottolineato che tanti top riders non avevano messo la gomma nuova. Vinales è stato veloce anche nel pomeriggio chiudendo 2°, io non sono lontano come tempo ma non ho fatto un gran giro, ho commesso alcuni errori, posso sicuramente fare meglio. C'è ancora tanto su cui lavorare, soprattutto dal punto di vista delle gomme".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche