Mondiale CEV, primi verdetti ad Albacete?

MotoGp
cev_albacete_2

Nel penultimo appuntamento del CEV ad Albacete si potrebbero già chiudere i giochi per il campionato: Raul Fernandez e Jesko Raffin hanno il primo match point per conquistare matematicamente i titoli 

Appuntamento domenica su Sky Sport MotoGP HD (canale 208) a partire dalle 10.55 per la gara di Moto3 e le due di Moto2  

Il weekend di Jerez ha segnato un piccolo ma significativo passo avanti nel cammino di Raul Fernandez: i quattro punti guadagnati su Manuel Pagliani, che hanno portato il vantaggio dello spagnolo a trentadue lunghezze, hanno neutralizzato una buona chance di recupero per il suo inseguitore. Il bilancio acquista ulteriore importanza non solo perché Pagliani sembrava essere più efficace di un Fernandez un po’ opaco per i suoi standard, ma soprattutto perché con tre gare ancora da correre sono sempre meno i punti rimasti a disposizione.

Un’altra debacle dell’italiano potrebbe permettere al pilota di Angel Nieto Team di conquistare già in questa occasione il titolo, avendo bisogno di guadagnare altri diciannove punti per superare i cinquanta di vantaggio in vista della doppia gara di Valencia. Dal canto suo, Pagliani vive un momento di buona competitività in cui è la sfortuna a tarpargli le ali. Lo zero di Aragon e il contatto all’ultima curva di gara 1 a Jerez lo hanno visto cedere incolpevolmente tanto terreno a Fernandez, quando in entrambe le occasioni l’alfiere di Leopard avrebbe potuto giocarsi la vittoria. La strada per lui si fa molto complicata, ma con settantacinque punti ancora da assegnare nulla è ancora detto.

Reduce dalla prima vittoria in carriera nel CEV, Yuki Kunii è balzato al terzo posto della generale con sole due lunghezze di vantaggio su Sergio Garcia e Jeremy Alcoba; contando anche Aleix Viu, Ai Ogura e Somkiat Chantra (lo scorso anno molto efficace ad Albacete sul bagnato), sono tanti i piloti Honda che puntano a fare bene. Atteso a una conferma Ryusei Yamanaka, ottavo e nono nell’esordio in campionato a Jerez, mentre per i colori italiani (Pagliani a parte) si spera in un avvicinamento alle posizioni che contano rispetto al round precedente.

Jesko Raffin a Jerez (Foto: CEV Official Website)

In Moto2 sono solo quattro i punti che separano Jesko Raffin dalla certezza matematica del titolo e, considerando la doppia gara in programma nel weekend, è altamente probabile che lo svizzero possa bissare ad Albacete la vittoria del campionato (già vinto nel 2014). Il risveglio di Axel Pons, reduce da tre corse dominate in lungo e in largo, è stato tardivo e per colmare il gap lo spagnolo può solo sperare in un disastro del rivale. Occhi puntati su Tommaso Marcon, quarto in classifica e miglior rookie, fresco di primo podio nel CEV con l’ottimo terzo posto di Jerez.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche