CEV Albacete: Raffin campione, Fernandez... quasi

MotoGp
Jesko_Raffin_CEV

La pioggia è la vera protagonista della domenica di Albacete. Hector Garzó e Luos Pomares si aggiudicano le gare dell'europeo Moto2, mentre Jesko Raffin conquista matematicamente il titolo. Raul Fernandez vince e si avvicina sempre più al mondiale Junior Moto3

Moto2 - Una pioggia battente si è scatenata sulla griglia di partenza cinque minuti prima dello start, obbligando il gruppo a montare gomme rain e causando un ritardo nel programma. Scattato dalla seconda posizione, Hector Garzó è stato il più abile a gestire le condizioni, comandando per buona parte della corsa e cedendo la testa a Xavi Cardelus solo per pochi giri. Quest'ultimo porta a casa una seconda posizione di prestigio davanti a Dimas Ekky Pratama, terzo dopo aver piegato la resistenza di Lukas Tulovic. Quinta e sesta piazza per Jesko Raffin ed Edgar Pons, in difficoltà sul bagnato come Alessandro Zaccone (decimo) e Tommaso Marcon (tredicesimo).

La seconda frazione è partita con pista sostanzialmente asciutta, ma dopo pochi giri un violento nubifragio ha costretto i piloti a rientrare in pit lane per montare gomme da pioggia. La gara è poi stata fermata con bandiera rossa e dichiarata conclusa al nono giro (con punteggiò dimezzato), i box si sono allagati e il segnale televisivo è saltato. Nella confusione più totale è risultato vincitore Luis Pomares, giovane pilota spagnolo a bordo di una Kawasaki della categoria Stock, che sfruttando le gomme intagliate ha deciso di non fermarsi a sostituirle. Secondo nuovamente Cardelus, terzo Tommaso Marcon, al secondo podio di stagione dopo quello di Jerez. Edgar Pons ha chiuso quarto, mentre Raffin si è laureato campione con una gara di anticipo grazie al sesto posto.

Moto3 - Raul Fernandez ha dominato in lungo e in largo, partendo in pole e non lasciando mai la testa della gara, condotta in solitaria su pista semi asciutta. Lo spagnolo ha fatto la differenza su Manuel Pagliani (ottavo), portando il proprio vantaggio a quarantanove punti con cinquanta ancora disponibili. Con una rimonta furiosa negli ultimi giri, Can Oncu ha conquistato il secondo podio dell'anno giungendo secondo, davanti a Yuki Kunii e Apiwat Wongthananon. Da segnalare la quinta posizione di Tom Booth-Amos e la sesta di Somkiat Chantra, notoriamente efficaci in condizioni di pista umida.



Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche