Moto3, team Gresini con Rodrigo e Rossi dal 2019

MotoGp

Cambiamenti in arrivo in casa Gresini in vista della stagione Moto3 2019 con una nuova line-up piloti con Gabriel Rodrigo e Riccardo Rossi

MARQUEZ CAMPIONE DEL MONDO

LA CLASSIFICA - IL CALENDARIO

Tante novità per il Team Gresini che ha annunciato l’introduzione di alcuni cambiamenti per il Campionato del Mondo Moto3 2019. Si parte con la line-up piloti bianco-blu che comprende Gabriel Rodrigo, già impegnato in Moto3, e il debuttante della categoria Riccardo Rossi. L’argentino sarà il pilota di punta, già con l’esperienza acquisita nelle passate 4 stagioni, quando ha saputo dimostrare il suo talento e la sua velocità. Da non sottovalutare però il Rookie Riccardo Rossi, che correrà con il numero del suo primo mentore, Pasini: 54. Ha gareggiato in altre categorie, come il CIV, conquistando anche una vittoria al Mugello, e nel CEV, dove ha sempre spiccato per la sua maturità. Pare chiaro che l’obbiettivo del suo anno di apprendistato sia quello di diventare Rookie of the Year 2019.

Gabriel Rodrigo - “Sono al settimo cielo per questo nuovo progetto, senza dubbio è una grande opportunità per la mia carriera. Potermi unire ad una squadra di livello assoluto come la Gresini Racing è fantastico. Sono molto grato a Fausto a tutto il team per aver creduto in me e sono sicuro che insieme potremo fare grandi cose. Lavorerò e lotterò perché il 2019 sia un grande anno per tutti”.

Riccardo Rossi - “Sono davvero molto contento e voglio ringraziare Fausto e la mia famiglia per questa grandissima opportunità. Come obiettivo nel mio primo anno mondiale mi piacerebbe stare nella top10 e sicuramente essere il Rookie dell’anno. Ho una grandissima voglia di iniziare e ho scelto il 54: il mio primo mentore è stato Mattia Pasini e la mia prima wildcard al CEV con il Team Gresini era stata proprio con questo numero”.

Fausto Gresini, Team Manager Gresini Racing - “Sono felice di questo nuovo binomio: Gabriel debutterà con noi e con la Honda, ma ha già grande esperienza mondiale e pensiamo che possa essere un pilota di punta di questa categoria, e poi c’è un giovane italiano come Riccardo che passa dal CIV al mondiale: è la continuazione di un processo che in passato ha visto protagonisti Bastianini, Diggia, Baldassarri Antonelli e molti altri e che credo sia di buon auspicio per Riccardo”

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche