MotoGP, GP del Giappone 2018, Dovizioso: "Insieme a Marquez in Ducati? Sarebbe bello"

MotoGp

Tra due anni scadrà il contratto di Marquez con la Honda: "Sarebbe strano se la Ducati non lo cercasse. Sarebbe bello averlo come compagno di squadra, soprattutto per condividere i dati e sviluppare al meglio la moto"

MARQUEZ CAMPIONE DEL MONDO

LA CLASSIFICA - IL CALENDARIO

Dovizioso apre a Marquez, nel weekend in cui lo spagnolo della Honda può chiudere la battaglia per il titolo: "Tra 2 anni, alla scadenza del suo contratto, in tanti cercheranno di ingaggiare Marquez e sarebbe strano non lo facesse anche la Ducati. Ora non c'è assolutamente niente in ballo, ma sarebbe bello averlo come compagno di squadra, anche perchè potrei vedere i suoi dati, e come abbiamo visto quest'anno con Lorenzo questo è molto importante. Insieme potremmo lavorare molto bene per lo sviluppo della moto". "Non c'è un'amicizia nel senso che non ci frequentiamo a casa, ma c'è grande rispetto reciproco" - spiega Dovizioso - "Il combattimento tra noi è stato pulito fino ad ora, particolarmente interessante per i tifosi e per noi. Siamo molto diversi sia come approccio, stile e caratteristiche di moto, come tutti i campioni lui studia gli altri piloti per capire cosa prendere d'esempio, questo rende tutto ancora più bello".

Dovizioso: "Errori commessi importanti per crescere"

"Si tratta di una pista favorevole alla nostra moto, dobbiamo valutare il comportamento delle gomme ma possiamo essere molto competitivi, cercheremo di vincere e allontanare i festeggiamenti di Marquez al prossimo round, è l'unica cosa che possiamo fare". I punti di forza dell'attuale leader del Mondiale? "E' difficile individuarne solo uno, lui è forte sotto tanti aspetti. Ma credo che uno dei più importanti sia che anche quando non è tanto veloce riesce a lottare per il podio". Sull'andamento della stagione: "Quest'anno abbiamo commesso degli errori, li stiamo pagando e a 4 gare dalla fine non siamo più in lotta per il titolo, ma questi errori ci hanno fatto crescere tantissimo. L'anno scorso eravamo forti, ma non avevamo la sostanza che abbiamo adesso. Marquez e la Honda oggi sono i migliori, ma gli altri team l'anno prossimo potranno giocarsi la vittoria del Mondiale".

Tardozzi: "Vogliamo rinviare la festa Honda"

"Vincerà Marquez il Mondiale, questo ormai è chiaro, ma cercheremo di deludere la Honda nel conseguire la vittoria già in casa. Non ci nascondiamo, puntiamo a vincere a Motegi".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche