MotoGP, GP Giappone, Dovizioso si inchina a Marquez: "Titolo strameritato"

MotoGp

Marquez conquista il settimo Mondiale dopo la gara vinta a Motegi. Dovizioso si congratula con il rivale: "Ha fatto lui la differenza, non la Honda. Dobbiamo inventarci qualcosa per batterlo l'anno prossimo"

VIDEO: LA CADUTA DI DOVIZIOSO

VIDEO: LA STAGIONE DI MARC - FOTO: I 7 TITOLI

Niente da fare per Andrea Dovizioso: a 4 Gran Premi dal termine Marc Marquez vince davanti a Crutchlow e Rins il GP del Giappone, che gli vale anche il Mondiale 2018. Scattato dalla pole il ducatista le prova tutte per resistere, ma lo spagnolo è una furia. E, dopo aver incassato il sorpasso da Marquez, al penultimo giro paga la troppa foga e cade a terra. "Sono deluso. Volevo vincere questa gara, ma è andata così. Bisogna anche imparare da un fine settima del genere. Eravamo veloci, ma dobbiamo ammettere la realtà: Marquez è riuscito a tirar fuori qualcosa in più e a stare lì al limite fino alla fine. Come ha fatto? Non lo so, ma non per niente ha vinto tanto e ha 100 punti di vantaggio in classifica su di me, il titolo se lo è strameritato".

"Dobbiamo inventarci qualcosa per il 2019"

"Per la caduta ci sono rimasto male. Non ero troppo forte in quella curva, ho sbagliato a voler preparare l'uscita troppo presto ma era giusto provarci se volevo passarlo. Ora dobbiamo prepararci per il prossimo anno: la velocità c'è, ma dobbiamo inventarci qualcosa per battere Marquez. L'Honda non vale cento punti su di noi, la differenza l'ha fatta lui. Siamo stati forti in tante gare, ma per vincere Mondiale oggi bisogna battere Marc, ed essere a posto su tutto forse non basta...".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche