MotoGP, GP Giappone. Marc Marquez, festa esagerata: "Mi è uscita la spalla"

Moto GP

Marquez confessa dopo il successo a Motegi: "Quando ho abbracciato Rins dopo il giro d'onore ho fatto un movimento sbagliato e mi è uscita la spalla sinistra, per fortuna c'era vicino mio fratello che me l'ha rimessa dentro. A fine stagione devo operarmi". Sul titolo Mondiale: "Conquistarlo a casa della Honda ha un sapore speciale"

VIDEO: LA STAGIONE DI MARC - FOTO: I 7 TITOLI

Numeri da record per Marc Marquez, che a Motegi festeggia il proprio settimo titolo nel Motomondiale trionfando davanti a Crutchlow e Rins. Fuori dai giochi nel finale Andrea Dovizioso, caduto al penultimo giro: "Mi dispiace per lui, meritava di salire sul podio. Abbiamo fatto tante battaglie l'anno scorso e ci siamo ripetuti quest'anno, è un grande avversario. Ho imparato tanto da Andrea, soprattutto nel setting e nella strategia. Sono sicuro che nel 2019 ci ritroveremo ancora tante volte a duello". Marquez si gode la festa sul circuito di casa Honda: "Questo rende la vittoria ancora più speciale. Dopo il GP di Aragon vincere il titolo in Giappone era il mio obiettivo, mi sentivo molto bene, vedevo vicino questo momento".

La strategia vincente

"E' andata come mi ero immaginato, sapevo di dover fare una bella partenza e ho raggiunto subito l'obiettivo", ha spiegato Marquez, "Poi il piano era di sferrare l'attacco nel finale, e al secondo tentativo ci sono riuscito. Sapevo di avere qualcosa in più di lui e di dover tentare l'assalto prima dell'ultimo giro. Da qui a Valencia cercherò di vincere, ci sono piste che mi piacciono come Phillip Island e Valencia. Ma magari non correrò rischiando come oggi...". Sul rapporto con il suo manager Emilio Alzamora: "Da 11 anni abbiamo iniziato a lavorare insieme, è come un secondo padre, siamo molto legati".

Il delirio nel post gara

L'idea della festa, del videogame di Super Mario, a chi è venuta? "Non lo so, forse al Fan club o a mio fratello...". A proposito del delirio dopo la gara, Marquez confessa: "Mi è uscita la spalla quando ho abbracciato Rins dopo il giro d'onore, ho fatto un movimento sbagliato, per fortuna c'era vicino mio fratello che me l'ha rimessa dentro. A fine stagione devo operarmi.  Ora non mi fa male, ma forse domani sentirò dolore...".

I più letti