CEV Valencia: le vittorie di Ogura, Pons e Garcia chiudono il sipario

MotoGp
Ogura_CEV_official_website

Una scoppiettante domenica di gare chiude il CEV 2018, con tante battaglie e qualche manovra al limite. Ai Ogura si aggiudica gara 1 di Moto3, Sergio Garcia si impone nel pomeriggio e guadagna la seconda posizione nella generale. Edgar Pons sale nuovamente sul gradino più alto del podio in Moto2

Moto3 – La prima frazione consegna ad Ai Ogura la sua prima vittoria stagionale, al termine di una lotta a quattro piloti che ha visto impegnati anche Jeremy Alcoba, Raul Fernandez e Aleix Viu, giunti al traguardo in quest’ordine. Anche Yuki Kunii è stato grande protagonista, scattato dalla pole position e leader per ampi tratti finché non è scivolato alla curva 5. Al termine della corsa Fernandez ha potuto festeggiare la vittoria del titolo, già matematicamente suo vista l’assenza di Manuel Pagliani. Vanno a punti tra gli italiani Celestino Vietti Ramus (7°), Riccardo Rossi (13°) e Bruno Ieraci (14°), con rammarico per la caduta di Yari Montella mentre si trovava dietro ai primi.

Un folto gruppo di piloti si è dato battaglia in gara 2, interrotta con tre giri di anticipo per una bandiera rossa. All’ultimo passaggio sul traguardo valido la prima posizione era nelle mani di Sergio Garcia, che dunque si aggiudica la quarta vittoria stagionale e si laurea vice-campione, precedendo un nuovamente ottimo Ogura e Can Oncu. Fernandez è quarto davanti a Kunii e Alcoba, mentre Vietti Ramus è settimo ed è da segnalare l’ottima prestazione di Ryusei Yamanaka, ottavo. Ieraci prende altri punti chiudendo decimo, con Montella ancora caduto quando era nelle posizioni di testa.

Moto2 – Edgar Pons chiude la stagione col botto, imponendosi su una pista che già ad inizio anno lo aveva visto andare a podio. Lo spagnolo ha dovuto resistere per due terzi di gara alla carica di Hector Garzò, che trova nuova linfa e termina la stagione con un secondo posto convincente. Jesko Raffin, per l’occasione in sella alla Suter di EasyRace, eredita la terza piazza a seguito della squalifica di Tommaso Marcon e Marc Alcoba: vicinissimi per tutta la gara in un duello molto acceso, i due si sono resi protagonisti di un arrivo al photofinish condito da gomitate e decisi cambi di traiettoria, giudicati scorretti dalla direzione di gara tanto da portare all’esclusione di entrambi dalla classifica. Sorride Alessandro Zaccone, che guadagna la quarta posizione e conquista il miglior risultato nel CEV.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche