Superbike. Pit stop obbligatorio per cambio gomme nella gara Supersport

MotoGp
Okubo - Team Puccetti Kawasaki
OKUBO_supersport

Cambio gomme obbigatorio nella gara Supersport di domenica a Phillip Island per ragioni di sicurezza. Lunghezza della corsa ridotta da 18 a 16 giri. Al momento non sono previsti interventi per la Superbike

I mondiali World Superbike, World Supersport, World Supersport 300 live su Sky Sport MotoGP: qui tutti i dettagli  

GLI ALTRI RISULTATI: SUPERPOLE - SUPERSPORT

LO SPECIALE SUPERBIKE

LA GUIDA TV DEL ROUND #1 AUSTRALIA

Il mondiale Supersport, che prenderà il via nel week end a Phillip Island con il World Superbike, vedrà la gara di domenica in modalità flag to flag con obbligo di cambio gomme. La lunghezza della corsa verrà ridotta da 18 a 16 giri e i 24 piloti saranno obbligati ad un rientro ai box per la sostituzione dello pneumatico posteriore che non dovrà comunque percorrere più di 10 giri per ragioni di sicurezza.
I problemi derivano  dal blistering e dalle temperature di esercizio eccessivamente elevate a cui si aggiunge il grande stress sulle spalla sinistra delle coperture provocato dalle curve 11 e 12 della spettacolare Phillip Island.
Nessun cambiamento è previsto al momento per le tre gare Superbike, anche se un paio di piloti hanno evidenziato problemi.

Gregorio Lavilla, WorldSBK Executive Director of Sporting & Organization, spiega cosi la decisione: “A causa delle particolari condizioni del tracciato incontrate sin da lunedì a Phillip Island (nei test - ndr) e del manifestarsi di alcune preoccupazioni riguardo la durata delle gomme in gara, abbiamo deciso che il modo migliore per garantire la sicurezza dei piloti sia il flag to flag, che è ammesso dal regolamento WSSP”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche