GP Austin, Sky VR46 sulla strada delle Americhe

MotoGp
Dennis Foggia e Celestino Vietti Ramus in Argentina
Fo_VI

Dopo il GP di Argentina lo Sky Racing Team VR46 è pronto a sbarcare in Texas. Complice l’infortunio di Bulega, saranno tre (e non quattro) i piloti del Team nelle due classi. Domenica alle 18.00 al via la gara Moto3, subito dopo la Moto2 alle 19.20, sempre su Sky Sport MotoGP

Bulega si opera, salterà il GP delle Americhe

Si torna in pista per il terzo appuntamento della stagione, il GP di Austin chiude il trittico di gare extraeuropee e dal mese di maggio si traslocherà nel vecchio continente. Motori accesi da venerdì ore 16.00 con le prime Libere della Moto3, a seguire la middle class. In Texas non ci sarà Nicolò Bulega, costretto a operarsi dopo che gli ultimi accertamenti hanno evidenziato una sindrome compartimentale all’avambraccio destro. "Bulegas" dovrebbe rientrare a Jerez e in questo weekend non verrà sostituito. Pertanto saranno tre i piloti dello Sky Racing Team VR46: Foggia e Vietti in Moto3, freschi di rimonta nell’ultimo appuntamento di Termas de Rio Hondo e Luca Marini (Moto2) che si è confermato, per la seconda gara di fila, ancora nella top ten.
Le impressioni di Pablo Nieto, Team Manager Sky VR46, a pochi giorni dal via del GP delle Americhe. “Austin è uno dei tracciati più difficili e particolari dell’intero calendario. Un vero peccato – spiega Nieto - arrivare qui senza Nicolò perché, da rookie, stava facendo vedere delle ottime cose e questo infortunio non ci voleva. Ora deve pensare solo a recuperare e speriamo di rivederlo in pista già a Jerez. In Moto2, schiereremo al via solo Luca, ogni giorno le cose con la spalla vanno meglio e lui è sempre più competitivo. In Moto3, nel 2018, Dennis ha impressionato tutti riuscendo, da esordiente, a raggiungere la testa della corsa. Un buon auspicio sia per lui che per Celestino. In Argentina hanno dimostrato di avere le carte in regola per poter fare bene”.

Nell’edizione 2018 nella classe di mezzo ha vinto Pecco Bagnaia, con i colori dello Sky VR46. Per Marini, invece, è la quarta volta sul tracciato di Austin e il suo miglior risultato è il decimo posto del 2017. Ottimi ricordi anche per Foggia in Texas, nella passata stagione riuscì a transitare per la prima volta in testa a una gara del Mondiale Moto3.

Moto2, ci sarà solo Marini con i colori del Team

Bulega è stato operato nella giornata di martedì, è andato tutto bene, ma ovvio, salterà il GP delle Americhe. Il pilota emiliano freme dalla voglia di tornare in pista e fissa già il suo probabile rientro. “Mi dispiace molto non volare negli USA – dice Nicolò - perché mi sarebbe piaciuto affrontare questo tracciato, così difficile e particolare, in sella alla Moto2. Un vero peccato, ma, in questo momento, la cosa migliore era fermarsi e procedere con l’intervento. Ora devo solo concentrarmi al massimo per la riabilitazione e tornare a Jerez”.

Cresce il rendimento di Luca Marini, di pari passo con la condizione fisica, certificata dall’ultima gara in Argentina dove ha riscontrato un netto miglioramento alla spalla operata, per sua stessa ammissione.  “Il tracciato forse più impegnativo – spiega Luca - complicato, difficile e particolare dell’intero campionato. La prima staccata con dislivello di 40m è impressionante, da lasciare senza fiato”.

Moto3, Foggia e Vietti con vista USA

Dennis, reduce dalla bella rimonta di Termas de Rio Hondo (dall’ottava fila in griglia all’ottavo posto finale), è pronto a dare seguito alle aspettative anche in Texas. “Ho dei bei ricordi che mi legano a questo tracciato: lo scorso anno, da rookie, sono riuscito a prendere subito le misure della pista e, per la prima volta, in gara, ho lottato nel gruppo dei più forti. Una gran bella sensazione e tante nuove motivazioni per fare bene dopo la bellissima gara in Argentina”.

Due gare chiuse in zona punti, nonostante una qualifica non entusiasmante in Argentina è riuscito poi a rientrare nel gruppo dei primi quindici. Celestino Vietti Ramus continua a fare step in avanti e al GP delle Americhe l’obiettivo non cambia. “Un’altra pista nuova per me e – spiega Vietti - a sentire gli altri e a vedere le immagini della prima curva in salita, forse una tra le più complicare tra quelle su cui non ho mai corso. Cercheremo di dare il massimo in tutti turni, e di arrivare quanto più competitivi alla qualifica e poi alla gara. Un buon piazzamento e i punti sono l’obiettivo”.

Il programma del weekend su Sky Sport MotoGP

Venerdì 12 aprile
Libere 1 - Moto3, ore 16.00
Libere 1 – Moto2, ore 17.55
Libere 2 – Moto3, ore 20.15
Libere 2 – Moto2, ore 22.10

Sabato 13 aprile
Libere 3 – Moto3, ore 16.00
Libere 3 – Moto2, ore 17.55
Qualifiche – Moto3, ore 19.35
Qualifiche – Moto2, ore 22.05

Domenica 14 aprile
Warm up – Moto3, ore 15.40
Warm up – Moto2, ore 16.10
Gara – Moto3, ore 18.00
Gara – Moto2, ore 19.20

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche