MotoGP, GP di Austin. Prove libere: Vinales è il più veloce davanti a Marquez e Rossi

Sandro Donato Grosso

Yamaha super nel secondo turno del GP delle Americhe: Vinales è il più veloce in 2:03.857, 3° Rossi, tra di loro c'è Marquez. In Moto3 il migliore a fine giornata è Fenati, in Moto2 Schrotter. La settimana in pista ad Austin è iniziata nel segno di Nicky Hayden: il numero 69 è stato consegnato alla famiglia del Kentucky Kid

GP AUSTIN: VINCE RINS, 2° ROSSI

VIDEO. LA CADUTA DI MARQUEZ

CLASSIFICA - CALENDARIO

Marquez accerchiato, o meglio stretto nella morsa della Yamaha a "casa" sua in Texas. Potrebbe essere il canto di una sirena che richiama a sé lo spettacolo, se non fosse per il fatto che il pilota della Honda, indipendentemente dal mini cucchiaio utilizzato nella FP2, può graffiare in qualsiasi momento. E se l’ottimismo di Vinales, primo davanti al campione della Honda, non fosse il suo solito canto del venerdì? Maverick "top gun" ha un ottimo feeling con la M1 ed ha anche la sensazione di poter far bene in gara migliorando sia la partenza sia il setting durante la corsa. Valentino è molto soddisfatto del giro secco e della scelta della doppia soft usata per mettere al sicuro il tempo anche in vista della pioggia. A Valentino, terzo, però mancano ancora quattro-cinque decimi di passo per essere davvero al pari degli avversari. Rossi infatti con le gomme da gara medie non riesce a essere efficiente come Vinales e questo può essere un tema. In generale buone notizie per la Yamaha visto che nei primi dieci ci sono anche le moto del Team Petronas con Morbidelli ottavo e Quartararo nono. In casa Ducati i "satelliti" Pramac vanno forte con Miller quarto e Bagnaia che è entrato nei dieci, mentre Dovizioso ne è rimasto fuori. Il forlivese ha dato priorità alla ricerca del setting in vista di domenica, mentre ha sacrificato il time attack nel quale non aveva feeling con l’anteriore, dove forse serviva la gomma soft e non la media. Anche Petrucci sembra destinato ad affrontare la Q1 con la consapevolezza che partire dietro potrebbe essere un problema. La GP19 non copia benissimo gli avvallamenti e Danilo spiega che sugli avvallamenti sul rettilineo quando la ruota posteriore si stacca da terra rischia addirittuira il fuorigiri alla faccia dell’elettronica che ha troppo poco tempo per intervenire. In fondo troviamo Lorenzo e Iannone che hanno problemi diversi, ma sono accomunati dal fatto di doversi rimboccare tanto le maniche.  

1 nuovo post
ULTIMI 6 MINUTI, LA TOP TEN:
 
1
M. MARQUEZ
2:04.719
2
V. ROSSI
+0.105
3
C. CRUTCHLOW
+0.201
4
M. VIÑALES
+0.276
5
J. MILLER
+0.444
6
D. PETRUCCI
+0.580
7
A. DOVIZIOSO
+0.655
8
P. ESPARGARO
+0.710
9
A. RINS
+0.718
10
A. ESPARGARO
+0.822
- di Redazione SkySport24
E anche Rossi scende sotto il 2:05, firmando il secondo tempo.
- di Redazione SkySport24

Siamo entrati negli ultimi 10 minuti.

- di Redazione SkySport24
Ducati, Tardozzi: "Dovizioso ha portato avanti la morbida di stamattina centrando un ottimo quindo tempo. Petrucci è più in difficoltà, pensiamo di dargli due gomme soffici per dargli maggior aderenza sul posteriore, dove lamenta poco grip. Il cucchiaio? Siamo orgogliosi del settore tecnologico della nostra scuderia".
- di Redazione SkySport24

Sul deflettore la prima aletta è verticale, mentre quelle della Ducati a triplano sono orizzontali.

- di Redazione SkySport24
Aggiornamenti sul 'cucchiaino' Honda: Marquez lo ha portato solo nell'ultimo run. Pronto un altro anche per Lorenzo, ma il suo capotecnico deve ancora decidere se portarlo in pista.
 
 
 
- di Redazione SkySport24

Dovizioso, Rossi e Morbidelli sono i piloti italiani nella top ten: rispettivamente 5°,8°, 9°.

- di Redazione SkySport24
Solo in due sono riusciti a scendere sotto il 2:05: Marquez e Vinales.
- di Redazione SkySport24
18 MINUTI AL TERMINE, LA TOP TEN:
 
1
M. MARQUEZ
2:04.719
2
M. VIÑALES
+0.276
3
J. MILLER
+0.444
4
C. CRUTCHLOW
+0.526
5
A. DOVIZIOSO
+0.655
6
A. RINS
+0.718
7
A. ESPARGARO
+0.822
8
V. ROSSI
+0.869
9
F. MORBIDELLI
+0.905
10
F. QUARTARARO
+1.024
- di Redazione SkySport24
0.276: è questo il ritardo di Vinales da Marquez.
- di Redazione SkySport24
Marquez rientra in questo momento ai box: nell'ultimo run era in pista con il nuovo cucchiaio. Più un cucchiaino, per le dimensioni ridotte...
 
 
- di Redazione SkySport24
Vinales si avvicina a Marquez: sale al secondo posto, è lui il pericolo principale della prima giornata in pista per Marquez.
- di Redazione SkySport24
Crutchlow con mezzo secondo di ritardo con la dura al posteriore: è quarto.
- di Redazione SkySport24

Il problema sarà soprattutto al terzo settore, dopo la staccata della 12.

- di Redazione SkySport24
Attenzione perchè Vinales si lancia all'attacco: due decimi di vantaggio su Marquez alla fine del primo settore.
- di Redazione SkySport24
Rossi in questo momento è 12esimo, per entrare nella top ten deve scavalcare Dovizioso e Pol Espargarò.
- di Redazione SkySport24
Schwantz, leggenda della MotoGP: "A parte il solito Marquez mi ha impressionato Vinales, è andato davvero forte stamattina. Rossi? Attenzione perchè riesce sempre a rimontare in gara ed essere protagonista".
- di Redazione SkySport24
27 MINUTI AL TERMINE, LA TOP TEN:
 
1
M. MARQUEZ
2:04.719
2
J. MILLER
+0.444
3
M. VIÑALES
+0.465
4
C. CRUTCHLOW
+0.672
5
A. RINS
+0.718
6
A. ESPARGARO
+0.888
7
F. MORBIDELLI
+0.905
8
F. BAGNAIA
+1.171
9
A. DOVIZIOSO
+1.183
10
P. ESPARGARO
+1.247
- di Redazione SkySport24
Pecco all'attacco, entra nella top ten.
- di Redazione SkySport24

Quasi tutti ai box: fuori P.Espargarò, Crutchlow, Rossi, Petrucci, Bagnaia, Iannone, Oliveira, Rabat.

- di Redazione SkySport24

La classifica combinata

Il nuovo deflettore Honda

Dopo il 'cucchiaio' della Ducati la Honda ha fatto esordire ad Austin un nuovo deflettore, più piccolo rispetto a quello adottato dal Team di Borgo Panigale nel primo GP in Qatar. Una grande differenza è che sul deflettore di Marquez la prima aletta è verticale, mentre quelle della Ducati sono tre sovrapposte orizzontali.

Il ricordo di Hayden

Ad Austin la MotoGP ha ufficialmente ritirato il numero 69 che apparteneva a Nicky Hayden, pilota tragicamente scomparso il 22 maggio 2017 in seguito a un incidente stradale. Domenica la famiglia del Kentucky Kid sarà presente in griglia di partenza durante l'inno nazionale, al fianco della Honda con cui Nicky vinse il Mondiale nel 2006. "Ringrazio tutti per il sostegno e per aver mantenuto viva l'eredità di Nicky. Il 69 è un numero speciale per la nostra famiglia. Nicky ha vinto tanto in pista, ma i successi più grandi sono arrivati lontano dai circuiti", ha dichiarato Tommy Hayden, fratello di Nicky.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche