Superbike, Max Temporali a Imola con la Ducati V4 di Bautista: "Le mie emozioni in pista"

MotoGp

Max Temporali

Max Temporali, commentatore Sky per la Superbike, ha avuto la possibilità di provare in pista ad Imola la Ducati Panigale V4R di Alvaro Bautista, dominatrice dei primi 4 round del campionato con 11 vittorie in 11 gare. Successivamente ha girato con l'Honda RC30, vincitrice di due Mondiali con Fred Markel. Qui il suo racconto e le sue emozioni. Il round di Imola live da venerdì su SkySportMotoGP (canale 208). Gara 1 Superbike sabato alle ore 14 e domenica SuperPole Race alle 11 e gara 2 alle 14. In pista anche Supersport e Supersport 300 con gare domenica alle 12.10 e 15.10

LO SPECIALE SUPERBIKE

ROUND IMOLA, I RISULTATI DEL VENERDI'

Imola è la mia pista preferita, lo dico da amatore, per le difficoltà che impone alle moto e specialmente ai piloti dal punto di vista fisico. Ci sono dei punti un po' pericolosi, come le curve della Piratella e dei Minerali, insomma tutta la parte alta della pista. È veramente tosta. Quando provi la Ducati V4 Superbike Factory è una grande responsabilità. Ieri ho rotto il ghiaccio nel momento in cui l'hanno accesa, ho inserito la prima e sono andato. Ti accorgi che è una moto più facile di quello che penseresti. Il rapporto tra la potenza e la delicatezza che ha grazie all'elettronica è qualcosa di inimmaginabile. 

Bautista a caccia del record di Rea

Bautista è arrivato a quota undici vittorie consecutive nel campionato e questo fine settimana potrebbe battere il record di Jonathan Rea. Qui a Imola il britannico è sempre andato benissimo, anche ai tempi in cui guidava la Honda CBR 1000 che non era certo una moto da prima linea. Questo fa capire quanto la pista premi la qualità del pilota più ancora della velocità del mezzo. La Kawasaki con il numero 1 di Rea è in "difficoltà". Psicologicamente per lui è un momento complicato.

Il sound del V4 Ducati

La gara a Imola sarà particolarmente interessante per Rea, c'è un'aspettativa importante. Qui serve la guida del pilota e un dry up molto equilibrato della moto. E' l'unica pista di tutto il Mondiale dove il 4 volte campione del mondo potrebbe fare qualcosa di più rispetto a quello che ha ottenuto fino ad oggi.

Nel video che segue il "fire up" della Panigale, prima di secendere in pista, con il sound del V4 Ducati.

Non solo Ducati... a Imola c'è la Honda RC30

Sulla pista italiana ho avuto l'opportunità di provare anche la Honda RC30, vincitrice dei primi due Mondiali Superbike della storia nel 1988 e 1989 con il pilota americano Fred Merkel. La moto del team italiano Rumi è nell'indimenticata livrea in versione nero-viola. La ricorrenza è il trentennale dalla prima vittoria di Pirelli nel WSBK. A Merkel piaceva guidare di forza. Era noto che le moto in quegli anni andavano "violentate". Manubri aperti e tanta cattiveria!

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche