MotoGP, GP Mugello: e se la Honda tifasse per Jorge Lorenzo?

MOTOGP

Paolo Lorenzi

La Honda adora il "93", ma senza di lui non può dimostrare un primato tecnico costantemente ribadito. Il peso specifico di Marquez rischia di oscurare la forza tecnica della casa giapponese

MOTOGP, IL RACCONTO DELLA GARA

CLASSIFICA - CALENDARIO

TUTTE LE NEWS DI SKY ANCHE SU WHATSAPP

Battere Marquez al Mugello è l'obiettivo dichiarato di chi teme di vederlo scappar via in campionato. Ma alla Honda, dove nessuno però lo ammetterà mai, forse piacerebbe veder vincere un altro dei suoi piloti. Perché da quando corre con le sue moto, il fenomeno spagnolo ha conquistato 81 podi in MotoGP. Il suo peso specifico è evidente, ancor più confermato dai 47 successi su un totale di 9 targati Honda, ottenuti dal 2013, anno del suo debutto nella massima categoria. L'importanza dello spagnolo è ribadita anche in questa stagione, dove la casa giapponese non sembra in grado di trionfare senza il suo capitano.

La RCV è un'arma formidabile nelle mani di Marquez, mentre Lorenzo fatica a trovare il feeling e nemmeno Crutchlow sembra in grado di sfruttarne tutto il potenziale. La Honda adora il "93" ma allo stesso tempo ne patisce l'immagine ingombrante. E per un costruttore che ha sempre voluto ribadire il suo primato tecnico, non è il massimo. Almeno quando Pedrosa correva con i suoi colori, la HRC poteva contare anche sul pilota catalano che, da compagno di Marquez, ha comunque vinto 9 gare. Chissà che nel segreto del box giapponese per una volta qualcuno non faccia il tifo per il suo nuovo compagno di box, l'unico finora in grado di sottrargli un titolo. Era il 2015 ma Jorge Lorenzo, allora, correva con un'altra casa giapponese.

Marquez: "Domenica ci sarà da divertirsi"

"Dopo Le Mans spero prima di tutto di trovare bel tempo al Mugello", ha dichiarato Marquez, "Mi piace il circuito, anche se non ho sempre raccolto il miglior risultato. Dobbiamo lavorare bene dalle prime libere per riuscire a correre una buona gara. I nostri rivali sono sempre molto competitivi su questo tracciato, ci sarà da divertirsi!".

Lorenzo: "Fatti importanti passi in avanti"

Lorenzo fiducioso: "A Le Mans siamo migliorati molto soprattutto nell'assetto della moto, siamo stati più vicini ai migliori piloti in pista. Honda ha lavorato molto duramente, sono sicuro che presto riuscirò a raggiungere un importante risultato per ripagarli di tutti gli sforzi fatti".

I più letti