MotoGP, GP Mugello. Andrea Dovizioso: "Siamo più veloci di quanto mostri la classifica"

MotoGp

Dovizioso chiude le Libere del venerdì con l'undicesimo tempo: "Ma siamo più veloci di quanto mostri la classifica", garantisce il pilota della Ducati. "Non ho il giusto feeling e non posso guidare come voglio, ma abbiamo un buon passo. Pecco e Quartararo andranno forte in gara, ma i tempi del venerdì contano limitatamente"

MOTOGP, IL RACCONTO DELLA GARA

CLASSIFICA - CALENDARIO

Le prime due sessioni di Libere del Mugello si sono concluse con due Ducati nelle prime tre posizioni. Ma, a sorpresa, tra queste due Ducati non c’è la Desmosedici di Dovizioso. Il pilota forlivese ha chiuso con l’undicesimo tempo, risultato che comunque non sembra preoccupare particolarmente Andrea. "I rivali sono più forti dell'anno scorso, ma noi siamo più veloci di quanto mostri la classifica – spiega DesmoDovi al termine del venerdì del Mugello –. Tuttavia non sono felice, non ho il giusto feeling e non posso guidare come voglio. Il pacchetto non è abbastanza buono. Per questo la terza sessione di Libere sarà più difficile rispetto a qualifiche e gara. Non vado forte nei cambi di direzione e il posteriore non è abbastanza stabile. Abbiamo un buon passo, ma non un buon feeling. Lo scollino grazie alle ali non è più tanto pericoloso. Facciamo ancora fatica a centro curva, ma il Mugello è ancora da scoprire. A inizio turno eravamo messi abbastanza bene, ma non ho ancora un buon feeling con la moto. Non è chiaro quello che dobbiamo fare. Non siamo messi male, se riuscissimo a bilanciarci meglio potremmo dire la nostra. Due rookie in testa? Il venerdì è il venerdì, la domenica è la domenica: Pecco e Quartararo andranno forte in gara, ma i tempi del venerdì contano limitatamente".

Ducati, nuova soluzione aerodinamica

La Ducati si dimostra ancora una volta un team sveglio e dinamico, abile nello sviluppare prima degli altri delle componenti che poi diventano applicazioni di uso comune nel Motomondiale. In occasione del GP d’Italia, la Rossa di Borgo Panigale ha provato un’altra novità. Sulla moto della wild card Michele Pirro è stata montata una nuova appendice aerodinamica. No, non si tratta di un nuovo stereotipo del tanto chiacchierato "spoiler". Al Mugello la Desmosedici di Pirro presentava una copertura in carbonio applicata sulla ruota posteriore. La novità è stata provata nel corso delle prime libere.

Hai già aggiunto Sky Sport ai tuoi contatti Whatsapp?

MOTOGP: SCELTI PER TE