Moto3, GP del Mugello: Libere a Suzuki, secondo Zannoni, terzo Arbolino

MotoGp

Paolo Lorenzi

La diciottenne wild card di Cesena ha stampato il secondo miglior tempo della giornata, subito davanti ad Arbolino. Bene Antonelli, primo al mattino e quarto al pomeriggio. Dalla Porta scivolato in FP2, Migno il più lento tra gli italiani

MOTOGP, IL RACCONTO DELLA GARA

CLASSIFICA - CALENDARIO

Un weekend delicato per gli italiani, ovviamente chiamati a un extra impegno davanti al proprio pubblico. Più in generale per chi ha necessità di classifica. Nicolò Antonelli è tra quelli obbligati a unire le due esigenze (in campionato è terzo a 17 punti dal leader Canet). Il primo giorno di prove libere nel GP d’Italia giustifica un certo ottimismo per il pilota del Team Sic58: primo tempo in FP1, nonostante la pista scivolosa e tempi di conseguenza più alti della media, quarto al pomeriggio, ma con un crono più veloce di oltre sei decimi. Inizio promettente capace di nascondere il disappunto per il piccolo screzio in pista con Alonzo Lopez, al termine dell'ultimo giro (i due si sono quasi toccati sul rettilineo d'arrivo). Meno incoraggiante l'avvio di Lorenzo Dalla Porta, per via di una scivolata in FP2 che l'ha costretto a una lunga sosta al box. Il pilota del team Leopard (secondo in campionato, staccato di 14 punti) è rientrato a cinque minuti dalla fine del turno e questo spiega il quattordicesimo tempo finale, comunque migliore del quarto crono con cui aveva iniziato la giornata. Il toscano può consolarsi per la prestazione del leader del mondiale, Aron Canet, solo di poco più veloce della sua (poco più di un decimo di differenza). Restando in "territorio" italiano, la prestazione migliore resta comunque quella di Kevin Zannoni (diciott'anni, da Cesena), campiote in carica del Civ, in corsa come wild card con la pesarese TM: con 1.57"506 si è piazzato subito alle spalle di Tatsuki Suzuki, compagno di squadra di Antonelli e pilota più veloce in pista. Dietro di lui, Tony Arbolino, in crescita dal mattino, poi Romano Fenati (nono), Celestino Vietti (sedicesimo), Dennis Foggia (diciannovesimo). Parecchio distante dai primi Andrea Migno (ventisettesimo), in difficoltà con la messa a punto.

Hai già aggiunto Sky Sport ai tuoi contatti Whatsapp?

MOTOGP: SCELTI PER TE