Moto2, GP del Mugello: vince Alex Marquez, secondo Marini. Baldassarri rimane leader

MOTOGP

Francesco Berlucchi

Alex Marquez stravince al Mugello e conquista il suo GP consecutivo, dopo quello di Le Mans. Luca Marini torna sul podio dopo sette gare di astinenza, Luthi si conferma pericolosamente competitivo ed è terzo. Balda rimane leader del Mondiale, ma ora Marquez è a soli due punti dal pilota marchigiano. Il mondiale Moto2 è apertissimo.

MOTOGP, CRONACA DELLA GARA

CLASSIFICA - CALENDARIO

Alex Marquez domina al Mugello, conquista il suo primo Gran Premio d’Italia e firma una doppietta, dopo la vittoria di Le Mans, che accende l’allarme rosso in casa Baldassarri. Balda rimane leader del mondiale, con 88 punti e a +2 da Marquez, ma non sale sul podio del Mugello. Chi torna finalmente sul podio della Moto2 (con lo Sky Racing Team VR46 campione del mondo) è Luca Marini, al termine di una bellissima gara nel GP di casa.

"Salire sul podio del Mugello - commenta Marini - era il mio sogno da quando ero bambino, non desideravo altro. Lo dedico a tutta la mia famiglia, che mi è sempre stata vicina, e al mio capotecnico Donatello Giovanotti. È arrivata una nuova moto, e ci è stata utilissima. Quest’anno vogliamo cercare davvero di divertirci".

LA GARA - Luthi parte benissimo e si piazza subito davanti a tutti. Male invece Marquez, Schrotter ne approfitta e lo passa. Bene Marini, quarto, mentre Pasini e Baldassarri - rispettivamente 18esimo e 15esimo in griglia - sono già in P11 e P12 dopo poche curve. Alla terza, Lecuona finisce nella ghiaia per evitare la moto di Di Giannantonio, coinvolto in un contatto, che rimane in pista ma deve ripartire in ultima posizione.

Luthi chiude per primo il primo giro, francobollato da Schrotter. Lo svizzero ha già un secondo su Marquez, terzo. Ma attenzione: al secondo giro, dunque con il serbatoio pieno, Marquez ha il pepe nel polso destro e firma il nuovo record della pista in 1’51”881.

Nel frattempo, Bulega subisce tre sorpassi in poche curve, tutti italiani: Bastianini, Corsi e Baldassarri. Il suo compagno di box Luca Marini è invece in bagarre per il terzo posto con Luthi. In mezzo giro cadono Manzi alla 8, Bulega alla 10, Corsi alla 1.

Balda ha la meglio su Schrotter, recupera ben 11 posizioni ed è quarto. Per lui una gran rimonta, come quella di Diggia che dall’ultima posizione risale più di venti posizioni, fino alla decima. Marini riesce finalmente a infilare Luthi e si porta in seconda posizione, ma Marquez intanto se n’è andato ed è già lontano.

All’ultimo giro, Bastianini sorprende Navarro e Fernandez e conquista momentaneamente il quinto posto, ma Fernandez lo sorprende prima del traguardo. Marquez vince il suo primo Gran Premio d’Italia, Marini torna sul podio dopo sette GP, Luthi è terzo. Poi Baldassarri, Fernandez e Bastianini. Balda rimane leader, ma sul suo cruscotto si sono accese tutte le spie. Attenzione, Marquez sta arrivando.

L'ordine di arrivo

1 Alex MARQUEZ
2 Luca MARINI
3 Thomas LUTHI
4 Lorenzo BALDASSARRI
5 Augusto FERNANDEZ
6 Enea BASTIANINI
7 Jorge NAVARRO
8 Marcel SCHROTTER
9 Sam LOWES
10 Fabio DI GIANNANTONIO
11 Mattia PASINI
12 Xavi VIERGE
13 Remy GARDNER
14 Tetsuta NAGASHIMA
15 Brad BINDER
16 Jorge MARTIN
17 Dominique AEGERTER
18 Andrea LOCATELLI
19 Bo BENDSNEYDER
20 Lukas TULOVIC
21 Philipp OETTL
22 Steven ODENDAAL
23 Marco BEZZECCHI
24 Dimas EKKY PRATAMA
25 Xavi CARDELUS

Non classificati

Joe ROBERTS 6 Giri
Jake DIXON 11 Giri
Simone CORSI 13 Giri
Nicolo BULEGA 14 Giri
Stefano MANZI 14 Giri
Teppei NAGOE 17 Giri

Hai già aggiunto Sky Sport ai tuoi contatti Whatsapp?

I più letti