MotoGP, GP di Catalunya 2019. La gara: 1° Marquez. 2° Quartararo, 3° Petrucci

Sandro Donato Grosso

Marquez conquista una vittoria fondamentale al Montmeló, dato che i suoi rivali Dovizioso e Rossi chiudono la gara con zero punti. I due piloti italiani sono stati trascinati a terra da un errore in staccata di Lorenzo al secondo giro (coinvolto nell’incidente anche Vinales). 2° Quartararo, 3° Petrucci. Fuga di Marquez in testa al Mondiale: 140 punti, +37 su Dovizioso, +39 su Rins, +68 su Rossi

I RISULTATI DEI TEST DI BARCELLONA

ORDINE DI ARRIVO - CLASSIFICA

TUTTE LE NEWS DI SKY ANCHE SU WHATSAPP

Quando un singolo errore può cambiare in modo brusco la corsa, ma dare anche un volto apparentemente diverso alla stagione. Il vantaggio di Marquez rispetto agli inseguitori (37 punti su Dovizioso, 39 su Rins e 41 su Petrucci) è importante, ma stiamo imparando che questo è un campionato nel quale gli equilibri possono avere un peso specifico diverso a cavallo dell’estate. Lo strike di Lorenzo ha innescato malumori, prese di posizione, scuse e giustificazioni, ma comunque maschera il fatto che mai come in questo momento lo show gode di protagonisti nuovi ed altri ritrovati.

Al primo banco c’è "El Diablo" Quartararo che, oltre ad essere esplosivo nel giro secco, ora sa anche come si fa a salire sul podio; una storia bella, giovane ed emergente. Un altro per il quale i piani alti sono diventati familiari è diventato Danilo Petrucci, al suo terzo podio consecutivo, che è riuscito in extremis a trovare prestazioni decenti in gara dopo quattro sessioni in salita. Per Petrucci l’annuncio del rinnovo è lì in cottura. Chi oggi poteva tranquillamente essere sul podio è Dovizioso. Il pilota di Forlì aveva il passo per stare lì davanti, aveva un ottimo feeling con la Desmosedici. Sarebbe stato molto interessante capire come si sarebbe concluso il testa a testa con Marquez, quando nella seconda parte della corsa ci sarebbe stato da gestire il calo delle gomme.

Abbiamo trovato entrambe le Yamaha con prestazioni migliori del Mugello; ritrovate parzialmente, ma con prestazioni da analizzare e confermare, visto che con alte temperature in teoria le M1 sarebbero dovute andare peggio del previsto. Invece Vinales e Rossi erano lì a giocarsela. Lorenzo ha chiesto scusa, ma di fatto ha spento maldestramente l’interruttore e le ambizioni di questi antagonisti, ai quali va aggiunto di diritto Alex Rins e la sua Suzuki in crescita costante. La considerazione finale risiede nella possibilità che ha Marc Marquez di poter gestire un campionato che razionalmente non può essere considerato chiuso, visto che i punti in ballo sono ancora 300 e con tanto talento e qualità tecniche in pista tutto può succedere.

1 nuovo post
Intanto Petrucci si è portato a un secondo e mezzo da Marquez.
- di Redazione SkySport24
Lorenzo ha steso il 2°, il 5° e l'8° della classifica 
- di Redazione SkySport24

Da rivedere la dinamica dell'incidente: Lorenzo è scivolato travolgendo gli altri piloti. Fortunatamente nessuna conseguenza fisica, tutto ok. Ma gara chiusa in anticipo.

- di Redazione SkySport24

Valentino torna ai box.

- di Redazione SkySport24
MAXI CADUTA AL SECONDO GIRO - Vinales, Lorenzo, Dovizioso  e Rossi a terra alla curva 10. Caduta pesantissima in chiave Mondiale.
- di Redazione SkySport24
A terra anche Rossi, che almeno riesce a ripartire.
- di Redazione SkySport24
STRIKE DI LORENZO, COINVOLTI I PILOTI AL VERTICE
- di Redazione SkySport24

Si ferma brutalmente Aleix Espargarò.

- di Redazione SkySport24
Ottimo inizio per Lorenzo, che mantiene la quarta posizione.
- di Redazione SkySport24

Bagarre Marquez-Vinales per il secondo posto.

- di Redazione SkySport24
Rossi in sesta posizione, Quartararo scivolato all'ottavo posto. Petrucci quinto.
- di Redazione SkySport24

A terra Abraham, fortunatamente tutto ok.

- di Redazione SkySport24

In quarta posizione sale anche Lorenzo, che sfrutta alla grandissima la gomma morbida.

- di Redazione SkySport24

24 giri da completare: spinge anche Marquez. secondo davanti a Quartararo.

- di Redazione SkySport24

Dovizioso si mette in prima posizione.

- di Redazione SkySport24

Progressione feroce della Ducati.

- di Redazione SkySport24

Partito molto bene Quartararo.

- di Redazione SkySport24

Ultimi sguardi verso il basso, moto posizionata sulla linea.

- di Redazione SkySport24

Tutto pronto.

- di Redazione SkySport24
26° la temperatura dell'aria, ben 51° quella dell'asfalto.
- di Redazione SkySport24

I più letti