Moto2 e Moto3, GP San Marino: i numeri

MotoGp

Michele Merlino

Se nelle prime edizioni del Gran Premio la Spagna aveva dominato le categorie inferiori alla MotoGP, negli ultimi anni la tendenza si è invertita. Gli italiani hanno monopolizzato le corse più recenti e puntano a proseguire questo filotto positivo

La gara di Misano in diretta alle 14 su Sky Sport MotoGP e Sky Sport Uno (anche sul digitale terrestre al canale 472)

LA GARA DI MOTOGP GIRO DOPO GIRO

VIDEO. ROSSI-MARQUEZ, INCIDENTE SFIORATO

FOTO. ROSSI, NUOVO CASCO IN ONORE DELLA PIADINA

Sono due le vittorie tricolori a Misano in Moto2: due delle ultime tre gare corse qui, con Baldassarri nel 2016 e con Pecco Bagnaia l’anno scorso. Questo implica che nelle prime sei edizioni della gara di Moto2 non siamo riusciti a conquistare il gradino più alto del podio, appannaggio dei piloti spagnoli nelle prime 5 edizioni (2010-2014) e del francese Zarco nel 2015. Per i nostri piloti l’attesa è stata lunga anche per le prime pole a Misano, ottenute solamente nelle ultime due edizioni, da Mattia Pasini nel 2017 e da Pecco Bagnaia nel 2018.

...e la Spagna s’è addormentata

Gli spagnoli, plurivincitori qui con cinque successi, hanno un percorso opposto rispetto agli italiani: in Moto2 sono sempre saliti sul podio dal 2010 al 2016, per un totale di dieci piazzamenti nei primi tre, ma nelle ultime due edizioni è stata un'ecatombe. Nel 2017 un solo pilota spagnolo è giunto al traguardo, Vierge in 14^ posizione (6 spagnoli ritirati per caduta!) e l’anno scorso il loro miglior risultato è stato un quinto posto di Joan Mir.

Plurivittoriosi in Moto3

Anche in Moto3 abbiamo dovuto attendere parecchio per il primo successo a Misano, tre edizioni, ma dal primo successo nel 2015 abbiamo vinto tre gare su quattro. I nostri successi sono giunti con Bastianini nel suddetto 2015, con Fenati nel 2017 e Dalla Porta l’anno scorso. Per i piloti italiani un obiettivo: quello di raggiungere la Spagna per piazzamenti sul podio a Misano. Gli spagnoli sono saliti 9 volte sul podio qui, gli italiani 8. Agli altri, le briciole: le vittorie di Cortese (Germania) nel 2012 e di Brad Binder (Sudafrica) nel 2016; il secondo posto di Oliveira (Portogallo) nel 2015 ed il terzo di Jack Miller (Australia) nel 2014.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.