Sky VR46, GP Misano: Foggia è nella top 5

MOTOGP

Dennis completa un’altra rimonta al GP di casa, da tredicesimo a quinto. Out subito dopo lo start Celestino, coinvolto incolpevolmente in un incidente con Antonelli. La Wild card Bartolini bagna il suo esordio mondiale entrando in zona punti. Nieto: “Sono contento a metà”

GP Misano, Marini e Bulega sfilano a San Marino

Sky VR46: da Bulega a Bartolini, tutte le Wild card del Team

Foggia centra il suo terzo quinto posto in stagione, dopo Mugello e Barcellona, ecco Misano. Il pilota romano ha tagliato il traguardo da sesto davanti a Rodrigo. Poi, complice la penalità comminata a Lorenzo Dalla Porta ha sopravanzato una posizione, sistemandosi quinto. ‘The Rocket’ ha chiuso a tre secondi dal vincitore Tatsuki Suzuki. E' stato per gran parte della gara leader del “secondo” gruppetto, per diverse tornate in costante bagarre con Ogura. Un’altra rimonta a referto: dal tredicesimo posto in griglia al quinto finale, agevolato all’ultimo giro dal contatto Migno – Ogura, ha recuperato così due posizioni. Quarta gara consecutiva a punti, la sesta in top ten dall’inizio della stagione. “E’ stato un GP molto duro – spiega Dennis - all’inizio ho fatto un po’ fatica, ci sono stati tanti contatti nel gruppo e diverse cadute. Poi con più calma, sono riuscito a gestire meglio la moto e a risalire la classifica. Sono contento del risultato, ma abbiamo ancora molto da fare per le prossime gare. Grazie a tutto il Team e a tutti i miei tifosi per il loro supporto in questo weekend di casa".

C’è grande rammarico per Celestino Vietti, costretto al ritiro a quattro giri dal via. Il pilota piemontese era reduce da un buon weekend, partiva dalla quinta casella. In avvio ha perso tre posizioni e dopo quattro tornate è rimasto coinvolto in un incidente che lo ha messo fuori dai giochi. Niccolò Antonelli è stato disarcionato dalla moto, proprio davanti a Celestino che non ha potuto fare nulla per schivarlo. E’ il terzo zero in stagione per Vietti, una delusione da smaltire già nel prossimo weekend al GP di Aragon. “Non è stata la gara che speravo – dice Cele - non sono partito male, i primi giri sono stati tutti in bagarre e ci sono state diverse cadute. Poco prima dell’incidente, Arenas è andato a terra proprio davanti a me e Niccolò (Antonelli ndr). Dovevamo forse gestire meglio la foga e rimanere più calmi. Purtroppo abbiamo sprecato una gara importante per entrambi davanti a tutti i nostri tifosi".
Quindicesimo posto per la Wild card Elia Bartolini, subito dietro a Riccardo Rossi. Il pilota dello Sky Junior Team bagna l’esordio mondiale entrando in zona punti. Come avevano fatto in passato i suoi predecessori: Bulega, Foggia e Vietti.

Nieto: "Competitivi con entrambi i piloti"

L’analisi del Team Manager Sky VR46 al termine del GP di San Marino. "Sono contento a metà alla fine di questo GP. Da un lato una bellissima gara di Dennis, in bagarre nel gruppo, che gli regala un ottimo quinto posto. Dall’altro la caduta di Celestino, in avvio, quando era nel gruppo di testa. Un vero peccato, proprio davanti al pubblico di casa, ma abbiamo dimostrato di poter essere competitivi con entrambi i piloti".

I più letti