Moto2 e Moto3, GP Aragon (Aragona): numeri e statistiche

MotoGp

Michele Merlino

Il regno di Aragona finora si è mostrato durissimo da espugnare: i padroni di casa hanno concesso poco o nulla, soprattutto in Moto3 (5 vittorie su 7). In Moto2 focus sulla qualifica: 7 vittorie su 9 finora sono andate al poleman

Le gare in diretta domenica su Sky Sport MotoGP: Moto3 alle 11.20, MotoGP alle 13 (entrambe anche su Sky Sport Uno), Moto2 alle 14.30

GP ARAGON, IL RACCONTO DELLE QUALIFICHE

F1, LE QUALIFICHE A SINGAPORE

MOTOGP AD ARAGON: GUIDA TV - TEMPI

Cinque su nove in Moto2

I colori italiani in Moto2 hanno iniziato alla grande l'avventura ad Aragon. Nel 2010, in occasione della prima gara della classe di mezzo a quattro tempi su questo circuito, il vincitore fu il nostro Andrea Iannone. Si trattò di una prestazione maiuscola, il "grande slam" con pole, vittoria, giro veloce e tutto il GP in testa. Fu il terzo grande slam per Iannone: impresa tutt'altro che facile da ottenere, visto che a tutt’oggi se ne contano solo nove in 171 gare disputate. Alla vittoria di Iannone seguirono poi cinque successi di fila per gli spagnoli, che nelle ultime tre edizioni hanno mollato un po' la presa: Sam Lowes (Gran Bretagna) ha vinto nel 2016, il nostro Franco Morbidelli nel 2017 e Brad Binder (Sudafrica) l’anno scorso.

Importantissima la pole

Attenzione a chi farà la pole in Moto2: 7 vittorie su 9 finora sono andate al poleman. Le uniche due eccezioni sono Pol Espargaro, vincitore dalla seconda posizione nel 2012 e Franco Morbidelli, dalla quarta nel 2017. L'importanza della velocità in qualifica è sottolineata anche dalle altre presenze sul podio oltre al vincitore: ad Aragon solo due piloti partiti oltre la terza fila dello schieramento sono riusciti a terminare nei primi tre. Si tratta di Simone Corsi, terzo dal dodicesimo posto nel 2011 e Andrea Iannone, secondo dal decimo nello stesso anno.

Cinque su sette in Moto3

Gli spagnoli hanno concesso ancora meno respiro in Moto3 ad Aragon: cinque vittorie su sette; si fa prima a contare quali sono i piloti non-spagnoli ad aver vinto. Romano Fenati nel 2014 e Miguel Oliveira (Portogallo) nel 2015: una lista brevissima. Gli spagnoli sono in striscia vincente qui dal 2016, con Jorge Navarro, Joan Mir e Jorge Martin, gli ultimi due laureatisi poi campioni del mondo a fine anno: gli unici due casi in cui il vincitore della gara di Moto3 di Aragon è stato poi incoronato a Valencia.

Le rimonte degli italiani in Moto3

A differenza della Moto2, la pole qui non è presagio di vittoria. Solo due i poleman vincitori: Alex Rins nel 2013 e Jorge Martin l'anno scorso. Qualificarsi bene è comunque importante, visto che solo cinque podi qui sono stati ottenuti partendo dalla quarta fila in giù e, curiosamente, sono stati messi a segno tutti da piloti italiani. Si parte con Romano Fenati, che nel 2013 vinse dal 13° posto in griglia e l'anno successivo fu 3° dal 10°, per finire con Fabio di Giannantonio, secondo dal 14° posto in griglia nel 2017 e con Bezzecchi e Bastianini, rispettivamente secondo dal 18° posto in griglia e terzo dal 15° l'anno scorso.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.