Motegi: Vietti da urlo, sorpasso e podio all’ultima curva

MotoGp

Gara incredibile di Celestino a Motegi, autore di un sorpasso capolavoro all’ultimo settore ai danni del pilota di casa Tatsuki Suzuki. A tre gare dal termine, Cele si conferma il miglior rookie della Moto3. GP complicato per Dennis, 23esimo al traguardo. I complimenti di Suzuki: “Vietti? Sorpasso da campione”

Come in Catalogna, Celestino mette la freccia e si prende il terzo posto all’ultima curva, incollato ad Albert Arenas e a due decimi dal vincitore Lorenzo Dalla Porta. Aggressivo, pulito e puntuale sale sul podio per la terza volta in stagione, qui dove un anno fa esordiva al posto dell’infortunato Nicolò Bulega. Una gara sempre in scia al gruppo di testa: dal corpo a corpo con Binder, ai sorpassi in serie su Aron Canet, Alonso Lopez, John Mcphee e Garcia. Ma il vero capolavoro lo stampa all’ultimo giro con una freddezza da pilota consumato. Due sorpassi: il più pesante, il più bello su Tatsuki Suzuki all’esterno, all’ultima curva, lasciando senza parole il pilota giapponese a motori spenti. “Vietti? Ha fatto un sorpasso da campione”. E’ tutto qui il weekend del pilota di Ciriè che consolida il primato nella classifica dei rookie e conquista le prime bollicine da maggiorenne.  “Che gara, che ultimo giro – commenta Vietti - e che sorpasso all’’ultima curva. All’inizio dell’ultimo giro non mi aspettavo di andare sul podio, poi invece sono riuscito ad essere veloce nel T3 e nel T4 e quando ho superato Garcia mi sono detto che ci dovevo provare. Sono uscito molto bene dall’ultima curva, ho preso la linea giusta e poi ho cercato di inserirmi. È andata bene! Il modo migliore per finire un weekend davvero solido dove siamo stati competitivi in tutte le condizioni e abbiamo fatto un bello step in avanti sul bagnato. Grazie a tutto il Team e a quelli che mi sostengono”.

Difficoltà Foggia

Weekend complicato per Dennis Foggia che non ha mai trovato il giusto feeling con la moto, sia in condizioni da bagnato che da asciutto. Il pilota romano ha fatto una gara di sacrificio, lontano dai radar dei più veloci ha chiuso il GP di Motegi al 23esimo posto. Dennis interrompe così la serie positiva di sei gare consecutive a punti, ma è pronto a ritornare competitivo fra una settimana in Australia. "Non ho mai trovato le sensazioni che cercavo alla guida - spiega Foggia - e non sono stato in grado di esprimermi in nessuna condizione. Un peccato perché arrivavamo da una serie di risultati molto positivi".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.