GP Australia: Bulega sfiora la top ten. Marini centrato dopo lo start

MotoGp

Luca è rimasto coinvolto in un incidente in avvio di gara. Bulega torna in zona punti dopo lo zero di Motegi e chiude al dodicesimo posto. Nieto: “Maro non ha potuto fare nulla per evitare la caduta al via”

Si chiude al primo giro la gara di Marini sul circuito di Phillip Island. Lo spagnolo Iker Lecuona ha fatto strike in avvio, stendendo sia Luca che Marco Bezzecchi subito dopo lo start. Un vero peccato per Maro che era riuscito a raddrizzare un weekend complesso, complice la brutta botta rimediata nel corso delle FP1 del venerdì. Nonostante tutto, il fratello di Valentino si era ripresentato in qualifica tirato a lucido, stampando un ottimo terzo tempo. Tutte le buone premesse stoppate quindi dall’intervento di  Lecuona che ha coinvolto l’incolpevole pilota dello Sky Racing Team VR46. “Mi dispiace – spiega Luca - potevamo fare un’altra buona gara qui, ottenere un buon risultato e magari dei punti importanti per la lotta per il secondo e terzo posto. Peccato, perché sappiamo tutti che la curva quattro è quella più pericolosa. Magari il primo giro bisognava tenere un po’ di margine, alla fine non si vince lì la gara. Sono stato centrato in pieno da Lecuona. Capisco l’errore, anch’io sono stato dall’altra parte. Mi dispiace anche per Bezzecchi che è rimasto coinvolto. Entrambi potevamo giocarci il podio”.

Bulega, punti e ottimismo

Dopo lo zero dell’ultimo weekend giapponese, Nicolò Bulega torna a fare punti a Phillip Island chiudendo al dodicesimo posto, a mezzo secondo dalla top ten. Il pilota emiliano, a partire dalle prove Libere del venerdì, ha avuto subito un buon feeling con la pista e si è confermato in gara con un discreto piazzamento. Dall’inizio della stagione, sono otto i GP a punti per il rookie dello Sky VR46. "Il ritmo in gara non è stato male - dice Bubi - ma non riuscivo ad essere costante. In alcuni punti del tracciato ero molto veloce, in altri facevo davvero fatica, soprattutto mi mancava grip per essere competitivo".
In Australia vince Brad Binder per il secondo anno consecutivo, davanti a Jorge Martin e Thomas Luthi che completano il podio.

Nieto: “Dispiace per Luca, bene Nicolò”

Le impressioni del Team Manager Sky VR46 alla fine della gara Moto2. “Purtroppo – spiega Nieto - Luca non ha potuto fare nulla per evitare la caduta al via, un vero peccato perché eravamo pronti per fare un’altra grande gara. Bene nel complesso anche Nicolò, vicinissimo alla top 10”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.