Vietti 135, è già nella storia Sky VR46

MOTOGP

Mario Lorenzo Passiatore

Celestino è il primo pilota del Team a centrare l’obiettivo di “Rookie of the year” in Moto3. C’era riuscito Pecco Bagnaia in middle class. Inoltre, ha superato il punteggio di Bulega nella classe leggera ed è l’esordiente con il rendimento più alto nella scuderia

E’ un sogno che si avvera, a raccontarlo sono gli occhi lucidi di Celestino subito dopo aver tolto il casco. La voce completa un quadro emotivo già visivamente fin troppo chiaro. “Grazie” è la parola più ricorrente, nei confronti del Team, dei tecnici e chi gli ha dato fiducia sin dal primo giorno. “E’ stato un anno fantastico – spiega Cele - il mio migliore da quando corro. Ho grande stima di tutto il Team e non vedo l’ora che inizi la nuova stagione”. Parla sempre e comunque al plurale, non perde mai occasione per ribadire i suoi ringraziamenti nei confronti di chi l’ha sostenuto e supportato.
E’ il coronamento di un anno super, fatto di tante prime volte con annesse sorprese positive. “Rookie of the year”, vuol dire che dei nuovi, dei piloti esordienti sei stato senza dubbio il più bravo. Poi guardi la classifica iridata ed è sesto, ti accorgi che forse lo è stato anche di tanti altri con più esperienza e chilometri alle spalle. I numeri parlano di una stagione con dodici top ten, di cui tre podi (Jerez, Montmeló e Motegi). A cui si aggiungono il quarto posto di Spielberg e l’incredibile quinto di Sepang: forse i due GP più belli (beffa finale a parte), per ritmo e costanza nel corso della gara.

Record e prime volte, Vietti supera Bulega

Celestino è il primo pilota Moto3 dello Sky Racing Team VR46 a vincere il titolo di rookie dell’anno. Dati alla mano, c’era già riuscito Pecco Bagnaia nel 2017, ma si trattava della classe di mezzo. Il pilota torinese l'anno successivo vinse il Mondiale. Nella storia della scuderia, nessuno aveva toccato quota 135 punti da rookie in Moto3. Il punteggio più alto lo deteneva Nicolà Bulega, nella stagione 2016 si fermò a 129. Con l’ottavo posto di Valencia, Vietti non solo ha conquistato il sesto piazzamento nella classifica mondiale, è anche balzato in testa alla speciale graduatoria interna come miglior rookie Sky VR46 nella “Entry class”. Il primo step superato con successo, ora è già proiettato ai prossimi test di Jerez, verso nuovi avvincenti obiettivi.  

I più letti