Superbike a Jerez (Spagna): calendario, orari e guida tv

GUIDA TV

Dopo i prototipi GP tornano in pista anche le derivate di serie a Jerez de la Frontera per il secondo round della stagione. Riparte la sfida Rea vs Redding con i "guastatori" Lowes e Razgatlioglu pronti ad inserirsi. Ci sarà anche il rientro di Marco Melandri con Ducati e la wildcard Aprilia. Tutto live su Skysport MotoGP canale 208. SBK gara 1 e 2 sabato e domenica ore 14

Primo round post lockdown in scena in Andalusia a Jerez, pista che ha già ospitato la doppietta MotoGP. Dopo l'Australia corsa a fine febbraio, Dorna è riuscita a costruire un calendario fatto di 6 round per un totale di 18 gare a cui potranno aggiungersi forse Argentina e Misano in chiusura d'anno. Questa la seguenza: Jerez, Portimao, Aragon x2, Barcellona e Magny Cours. Copertura totale live, da venerdì su SkySport MotoGP.

Molto più di una sfida Rea vs Redding

Dopo 5 mesi è finalmente arrivato il momento anche per la Superbike di tornare in pista. L'attesa è stata lunghissima, ma è certo che lo spettacolo che tanto si è fatto attendere non mancherà. Gli ingredienti ci sono tutti, a giudicare da dove ci eravamo lasciati con la sfida pazzesca in Australia. Podio di gara 1: Razga, Lowes, Redding (tre in 41 millesimi), Podio gara 2: Lowes, Rea, Redding (primi due in 37 millesimi). E nel mezzo la rivincita di Rea nella superpole race. Pazzesco.

L'attesa sfida

La sfida Rea/Kawasaki vs Redding/Ducati sarà al calor bianco, tanto quando la temperatura attesa in Andalusia dove piloti, moto e gomme saranno messi a durissima prova (la MotoGP insegna). Ma non sarà solo una battaglia tra il fenomeno 5 volte campione SBK e lo sfidante venuto dalla MotoGP passando per il BSB (vinto nel 2019). Non si possono dimenticare infatti Lowes, rinato in Kawasaki KRT e sfidante vero del caposquadra, e Ratzagatliouglu che con la Yamaha R1 factory sta dando spettacolo (vincendo). A dar fastidio poi non mancheranno vd Mark (nel 2021 in BMW dopo anni in Yamaha Crescent), le BMW di Sykes (300 round a Jerez) e Laverty (speriamo perfettamente ristabilito fisicamente) che devono giocarsi il posto in squadra per il prossimo anno (dopo aver capito come fare funzionare/durare le Pirelli sulla S1000RR). Della partita anche lo squadrone Honda dove Bautista e un positivissimo Haslam dovranno dimostrare di aver sgrossato per bene la nuova CBR 1000 RR (ok i test ad Aragon). Atteso al riscatto sicuramente Davies che dovrà in un modo o nell'altro riuscire ad adattarsi alla Panigale V4 per lui ancora indigesta. Citazione d'obbligo infine per gli indipendenti, dal velocissimo Baz (Ten Kate Yamaha) a Fores (Kawasaki Puccetti), da Rinaldi (Go Eleven Ducati) a Jerloff e Caricasulo con le Yamaha dell'italianissimo team GRT

Cinque debutti. Melandri un grande rientro. E c'è anche l'Aprilia

A Jerez il roster del mondiale Superbike si arricchisce di piloti e team indipendenti di livello. Faranno il loro rientro nel WSBK Leandro Mercado con l'italianissimo team Motocorsa Racing (Ducati Panigale V4R) e Sylvain Barrier (Brixx Performance), debutto invece per Lorenzo Gabellini (MIE Racing Althea Honda) e una wildcard per Christophe Ponsson che porta in pista l'Aprilia (team Nuova M2 Racing). La RSV4 1000, seppur privata (ma seguita da vicino dalla factory veneta), segna il rientro della casa di Noale nel WSBK dopo l'uscita del 2018 (dopo 7 titolo mondiali e 52 vittorie).
Grande e graditissima sorpresa quella di Marco Melandri che sarà in sella alla Ducati Panigale V4R del Barni Racing Team (ex Camier, mai ripresosi dall'ultimo infortunio). La lontananza dalle piste è durata poco per Macio. Bello che sia di nuovo nella bagarre.

In pista anche Supersport 600 e 300 con 2 gare per classe

A Jerez riprende anche il mondiale 600 e si avvia quello dei giovani della 300 con tanti italiani al via. Entrambe le categorie raddoppiano le gare. A quella della domenica infatti si aggiunge quella del sabato. La classe di mezzo ricomincia da Andrea Locatelli, dominatore a Phillip Island con la Yamaha del team Evan Bros. Carichissimi gli sfidanti del pilota bergamasco da Raffaele de Rosa con la MV al francese Jules Cluzel del GMT94 Yamaha. Non si possono dimenticare poi i due piloti di Kawasaki Puccetti: Lucas Mahias e Phillip Oettl, con il primo che è andato fortissimo nel CIV, banco di prova per il restart del mondiale. Fuori dai giochi invece il campione uscente 2019 Randy Krummenacher che ha chiuso bruscamente i rapporti con MV Agusta.

Pregara su SkySport MotoGP con la prova della Panigale di Redding e non solo...

Max Temporali, domenica, prima del via di gara 2, ci farà vedere cosa si prova in sella alla moto factory del team Ducati Aruba. Nel week end di Jerez il talent Sky sarà anche nel box di Federico Caricasulo #64.  Andremo poi con Max alla scoperta dell’Aprilia 1100 con cui Savadori è in testa al CIV. Spazio infine al nuovo regolamento della 600 Supersport per conoscere cosa è cambiato sulla Yamaha campione del mondo.

Il programma del week end di Jerez

Venerdì 31 luglio
 

10.30 - Superbike Prove libere 1

11.30 - Supersport Prove libere 1

15.00 - Superbike Prove libere 2

16.00 - Supersport Prove libere 2
 

Sabato 1 agosto
 

9.00 - Superbike Prove libere 3

9.30 - Supersport Prove libere 3

11.00 - Superbike Superpole

11.40 - Supersport Superpole

14.00 - Superbike Gara 1

15.15 - Supersport Gara 1
 

Domenica 2 agosto
 

11.00 - Superbike Superpole Race

12.30 - Supersport Gara 2

14.00 - Superbike Gara 2

MOTOGP: SCELTI PER TE