Ducati, Bagnaia sempre più al centro del futuro: le ultime news

MotoGp
Sandro Donato Grosso

Sandro Donato Grosso

In attesa di capire l'evoluzione della trattativa con Dovizioso, in casa Ducati si studiano le alternative: per Bagnaia doppia opzione (Pramac o Team Ufficiale)  mentre prosegue il dialogo con Jorge Lorenzo

Sono giornate calde (non solo dal punto di vista climatico) in casa Ducati. Borgo Panigale a questo punto della stagione ha voglia/esigenza di definire l’altro 50% della squadra 2021, anche per interagire nella migliore maniera possibile con gli sponsor e presentare in modo corretto i propri programmi sportivi. Il nodo da sciogliere rimane quello di chi affiancherá Miller nel Team Ufficiale dal 2021. La sensazione che abbiamo è che la trattativa con Andrea Dovizioso sia sempre in una fase complicata, speriamo in modo non irreversibile. Risultati importanti potrebbero aiutare ma i dubbi sono troppi da ambo le parti. Se da un lato  Dovi nutre ancora perplessità, soprattutto riguardo all’offerta economica, dall’altra c’è la certezza che il gruppo di lavoro di Gigi Dall’Igna e Paolo Ciabatti che non stia con le mani in mano e valuti tutte le (poche) alternative possibili. Si parla quindi di un intensificarsi in questo inizio settimana dei contatti con il management di Jorge Lorenzo per valutare l’effettiva possibilità di un rientro del pilota maiorchino. Con Jorge si è parlato non solo di ingaggio ma anche di spazi di visibilitá richiesti dal pilota ma di fatto non c’è ancora un’opzione firmata. Parallelamente si pensa a Pecco Bagnaia in modo piú concteto e strutturato con il rinnovo in Pramac o il suo passaggio nel Team Ufficiale. 

Pensare alla promozione di Bagnaia ormai non è più peccato, anzi... 

leggi anche

Dovi: "Non abbiamo la situazione sotto controllo"

È sotto gli occhi di tutti lo switch che ha fatto nell’ultimo GP  e non è un segreto per nessuno che in Ducati farebbero i salti di gioria se Pecco fosse davvero riuscito a capire come far funzionare la moto, farla girare e guidarla un pó come fa Marquez con la sua Honda. Aspettiamo di capire se verrà presa una decisione a cavallo dell’Austria ma questo è un pó quello che bolle in pentola visto le temperature di questi giorni

MOTOGP: SCELTI PER TE