MotoGP, test Portimao: Aleix Espargaró è il più veloce, in pista anche Rossi e Dovizioso

MotoGp
Vera Spadini

Vera Spadini

Giornata di test per piloti e collaudatori sulla pista di Portimao, per prendere confidenza con il circuito portoghese che chiuderà il Mondiale 2020. Lo spagnolo dell'Aprilia firma il miglior crono, Vinales è il più veloce con la moto stradale, Lorenzo chiude ultimo nella seconda sessione del pomeriggio. Le prime impressioni di Rossi: "Il tracciato è difficile, è tecnico, ci sono 3-4 punti che sono abbastanza spaventosi. Dalla televisione sembrava più complesso, ma dal vivo è meglio"

GP FRANCIA, LE QUALIFICHE LIVE

Due giorni di test a Portimao, pista di riserva dal 2017, che tornerà nel calendario per la prima volta dal 2012, chiudendo questa stagione di MotoGP il prossimo 22 novembre. Prove importanti quindi sia per i team sia per il fornitore di gomme Michelin. In pista i collaudatori, tra cui spiccano Jorge Lorenzo per la Yamaha e Dani Pedrosa per KTM, e anche qualche pilota, ma con moto stradali. Unica eccezione per Aleix Espargaró, dato che Aprilia dispone ancora delle concessioni. E proprio lo spagnolo è stato il più veloce in pista, sia al mattino, con 1:40.880, sia nel pomeriggio, abbassando ulteriormente il tempo di riferimento a 1:40.170. Dietro di lui un’altra Aprilia, quella di Bradley Smith, staccata di nove decimi e mezzo. Michele Pirro, secondo in mattinata, scivola al quarto posto (1:42.189) dopo Stefan Bradl e davanti a Dani Pedrosa. Il tester di lusso di KTM ha registrato il maggior numero di giri: 33 nel pomeriggio, per un totale di 80. Anche Jorge Lorenzo ha girato molto, soprattutto al mattino, più che altro per riprendere confidenza con la M1 (versione 2019), chiudendo in fondo a tutti (1:44.910), a due secondi e mezzo da Guintoli, ultimo tra i collaudatori. Presenti i piloti ufficiali Yamaha, Rossi e Vinales, i ducatisti Dovizioso, Petrucci, Bagnaia e Miller, e poi Mir, Alex Marquez, Pol Espargaró, Binder e Oliveira. Solo Vinales e i due KTM (che hanno scelto di guidare una Yamaha R1 perché KTM non ha in produzione una supersportiva stradale, mentre Pol Espargaró ha optato per una Honda CBR) hanno montato i trasponder, e Maverick è stato il più veloce tra loro (1:43.699).

Rossi: "Bel circuito, in alcuni punti fa paura"

approfondimento

Academy VR46, obiettivo futuro: lo speciale su Sky

Ecco le prime impressioni di Valentino Rossi dopo aver girato sul tracciato di Portimao: "È un gran bel circuito, mi è piaciuto tanto. Dalla televisione sembrava più difficile, ma dal vivo è meglio. Per questa giornata di test abbiamo avuto delle condizioni meteo perfette, me la sono goduta. Il circuito è difficile, è tecnico, ci sono 3-4 punti che sono abbastanza spaventosi perché si affrontano dei grandi salti, ma in generale è molto dolce come pista, ci si diverte davvero. Sarà più difficile guidare in questo tracciato in sella a una MotoGP, perché la velocità aumenta. Non so se può essere un circuito buono per la Yamaha, lo spero, forse sì. Sicuramente sarà difficile tenere una MotoGP a terra nei punti più difficili della pista".

Test Portimao, i tempi del mattino

Test Portimao, i tempi del pomeriggio

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport