Franco Morbidelli, a Teruel gara "soprannaturale"

MotoGp
Vera Spadini

Vera Spadini

Un'esperienza quasi soprannaturale: così Franco Morbidelli ha definito la sua gara a Teruel. Una vittoria, quella di domenica, che rilancia nella lotta al titolo questo pilota e personaggio molto particolare

Time out, fermi tutti: un invito alla calma in un periodo di tensioni, e detto da uno che corre a 300 all’ora non è poco. Ma questa è l’essenza di Franco Morbidelli, che ha scelto la velocità come mestiere ma sa frenare e riflettere. E aspettare il momento giusto. Prima della gara di Teruel in conferenza stampa aveva risposto, pacatamente, a un giornalista: "Perché mi chiedi se mi metterò al servizio di Quartararo? Io sono ancora in lotta per il mondiale". Detto e fatto, vittoria conquistata e classifica accorciata: ora sono 25 i punti di distacco dal leader Mir, e ne restano in palio 75.


Nel successo di domenica c’è tutto Franco, il Morbido, padre romano e madre brasiliana. E proprio una concentrazione superiore, che ha definito ‘alla brasiliana’, lo ha portato a essere il primo italiano a vincere ad Aragon. Il riferimento è al suo idolo Ayrton Senna, e al giro perfetto a Montecarlo nell’88. "Non avevo veramente capito, non credevo a quell’esperienza quasi soprannaturale – ha confessato – ma ora comincio a crederci. L’essere umano può fare cose fantastiche se in condizione mentale ottimale". La prima vittoria in MotoGP è arrivata il 13 settembre a Misano: esattamente 28 anni prima Senna vinceva il suo ultimo Gran Premio d’Italia.

L’altro idolo è Valentino Rossi, che dal canto suo ha una predilezione per il suo alunno dell’Academy: quest’anno l’allievo ha superato il maestro, e l’anno prossimo sarà accanto a lui nello stesso team. Una bella trama, una bella testa, e chissà che la prossima chiamata di Spike Lee, dopo quella ricevuta da Franky per il casco, non sia per un film tutto da scrivere.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche