MotoE, a Barcellona prima vittoria di Pons. Zaccone 4°

MotoE

Massimo Discenza

pons-motoe-ok

 Il Gran Premio di Catalunya, classe Moto-E, premia il pilota maiorchino del team LCR, al primo successo in carriera. Fuori Granado, Zaccone 4° e ancora leader del Mondiale

HIGHLIGHTS MOTOGP

Una foto di venerdì sui social diceva tutto: il primo piano di Miquel Pons, il suo sguardo triste ma deciso e, sotto il braccio sinistro, il casco di Jason Dupasquiere. “Questo fine settimana correrò per te, amico mio”, era la dedica che Pons aveva scelto per rendere omaggio al giovanissimo pilota morto una settimana fa dopo l’incidente del Mugello. Ed è stato per Jason il primo pensiero di Pons subito dopo aver tagliato, davanti a tutti, il traguardo del Gran Premio di Catalunya, terza prova del mondiale di Moto-E. Per il 24enne pilota maiorchino del team LCR è stata la prima vittoria nella categoria: un successo strappato di forza, dopo una gara tiratissima, allo svizzero Aegerter e al nostro Zaccone che alla fine si è dovuto accontentare in un quarto posto che lo lascia in testa alla classifica mondiale, un punto davanti proprio ad Aegerter.

 

Il "giallo" Granado

La gara è iniziata con un "giallo". Eric Granado, che aveva conquistato la pole position al sabato davanti a Jordi Torres, per problemi tecnici sulla sua e-moto ha dovuto interrompere la procedura in partenza ed è stato invitato ad abbandonare la griglia per prendere il via dalla corsia dei box. Ma quando lo stesso problema ha colto Aegerter ed altri in griglia, veniva decretato lo stop per tutti e 5’ di ritardo in partenza. Il solo a pagare, insomma, è stato Granado, inviperito perché veniva confermata la sua partenza dai box.  La sua rimonta disperata si è fermata per un’uscita di pista all’ultimo giro, quando era il più veloce in gara e ormai rientrato in zona-punti.

Gara aperta

Senza il brasiliano, la gara è stata apertissima. Torres non ha convinto, Aegerter ci ha provato fino alla fine, a Zaccone forse è mancato un pizzico di fortuna ed aggressività. Così la volata finale è andata a Pons, che un mese fa ha esordito in Moto2 con l’Augusta a Portimao, e del cui talento iniziano ad accorgersi anche nel giro che conta. Peccato per Casadei, scivolato quando era nella top-5 a poche curve dal traguardo, e per Mantovani, fuori al terzo giro. Classifica corta, mondiale aperto: prossimo appuntamento il 27 giugno ad Assen.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche