MotoGP, GP Misano. Bagnaia finalmente concreto, Bastianini è "bestiale"

gp misano
Sandro Donato Grosso

Sandro Donato Grosso

La vittoria di Misano ci dà la dimensione raggiunta da Bagnaia: Pecco si è lasciato alle spalle gli errori superficiali del passato, adesso è un pilota concreto di livello elevato. Bastianini, 3° nel GP di San Marino, sta dimostrando di essere un talento puro, nonostante sia un rookie in sella a una Ducati del 2019

BAGNAIA: "VINCERE A MISANO E' SPECIALE"

Il podio di Misano ci consegna tre certezze. Tre punti fermi che abbiamo sempre inquadrato, ma che adesso possiamo mettere perfettamente a fuoco. Il primo riguarda lo spessore di Bagnaia. Aver vinto a distanza di una settimana su una pista differente da Aragon in una situazione, anche ambientale, completamente diversa ci dà la dimensione raggiunta dal pilota. Ha lavorato sodo, lasciandosi alle spalle un passato fatto di cadute ed errori a volte superficiali, trovando oggi quella concretezza che, supportata dalla professionalità del team Ducati, ha raggiunto un livello elevato. L’atmosfera calorosa e attenta che avvolge Pecco, poi, fa il resto.

La seconda verità ha la tinta blu della Yamaha e mette in vetrina un pilota che è davvero pronto per il Mondiale. C’è un deficit tecnico, ormai riconosciuto, che riguarda la potenza della M1. Ma Quartararo fa di necessità virtù, impostando la corsa (anche in merito alla scelta delle gomme) ottimizzando i punti di forza e sfumando le debolezze. A Misano Fabio ci ha messo tanto del suo, rischiando molto negli ultimi giri per agguantare una possibile vittoria, senza pensare al campionato. Sulla classifica, come lui stesso ammette,  ci ragionerà da oggi in poi con quella maturità che ti consiglia di “accontentarsi” di punti pesanti, quando non puoi fare di più.

Il terzo verdetto è bestiale. Enea nei festeggiamenti post gara ai box si è lanciato in un discorso (alla presenza di Gigi Dall’Igna) di pochi secondi: "Gallina vecchia fa buon brodo". Ironico, ma terribilmente vero, perché con una moto del 2019 sta dimostrando di essere un talento puro. Ricordiamoci che è un neocampione del mondo e anche un rookie, così come lo è Martin. Il suo carattere dolce lo fa sembrare il pilota della porta accanto. Verrebbe da dire una bestia da cortile, ma di fatto quando vuole attaccare la pista la azzanna, eccome.

La festa nel box di Bastianini dopo il terzo posto conquistato a Misano: è il primo podio di Enea in MotoGP

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche