MotoGP, test di Misano: il Mondiale 2022 è già cominciato

MotoGp

Paolo Lorenzi

I test di Misano della scorsa settimana hanno evidenziato il grande lavoro di tutte le case, chiamate a un'ulteriore evoluzione dei prototipi in vista del prossimo Campionato. Con tutti i vincoli imposti dalla pandemia che cadranno, il Mondiale 2022 è già cominciato per ingegneri e piloti

AUSTIN, LIBERE LIVE - CLASSIFICA - CALENDARIO

C’era un’atmosfera nuova ai test di Misano della settimana scorsa. I team erano tutti al lavoro per rifinire le moto attuali ma soprattutto per preparare quelle di domani. I box traboccavano di novità custodite gelosamente dai tecnici, lontano dalle telecamere e dagli occhi degli avversari. L’anno prossimo cadranno i vincoli imposti dalla pandemia e gli ingegneri hanno fin d’ora carta bianca per sviluppare dei prototipi ben più elaborati. La Honda per esempio aveva diversi telai da far provare

a Marquez, oltre a un nuovo motore che sarà la base di una RCV ancora da far crescere. Motore nuovo anche per la Suzuki che deve recuperare prestazioni nei confronti degli avversari.

 

A cominciare dalla Yamaha che però sa di non potersi cullare sugli allori di una classifica che la vede costantemente in testa da inizio stagione. E poi l’Aprilia decisa a fare qualche passo avanti ulteriore e una Ducati che per ora sembra concentrata sulle novità aerodinamiche, ma si sa che a Borgo Panigale i tecnici non dormono mai. Insomma, l’attività ferve perché se da un lato bisogna restare concentrati sulla stagione attuale, dove c’è ancora un titolo da assegnare nelle ultime quattro gare, il mondiale 2022 in realtà è già cominciato.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche