FIM Awards, Bagnaia: "Adesso devo pensare a un sogno più grande"

MotoGp

Il campione del mondo della MotoGP dopo la premiazione a Rimini ai FIM Awards: "Vincere il titolo era il mio sogno, farlo con la Ducati la ciliegina sulla torta. Sappiamo che lavorando bene e dando il massimo riusciamo a ottenere grandi risultati". E su Valentino Rossi: "È speciale, nessuno sarà mai come lui"

FIM AWARDS, IL RACCONTO DELLA SERATA

Trovare un sogno più grande, da inseguire in futuro. È il cammino tracciato da Pecco Bagnaia, premiato a Rimini ai FIM Awards con la medaglia d'oro dedicata a tutti gli iridati della stagione nelle varie categorie motociclistiche. Un premio già vinto nel 2018 dopo il titolo in Moto2, ma stavolta per Pecco ha un sapore diverso: "È molto emozionante, mi riempie d'orgoglio perché è il massimo possibile per noi piloti. Arrivare in MotoGP e vincere il titolo era un sogno, farlo con la Ducati è la ciliegina sulla torta. Adesso dovrò pensare a un altro sogno, più grande". Nuovi traguardi da raggiungere per Bagnaia nel 2023, ma sempre con la fiducia e la consapevolezza delle proprie abilità: "La consapevolezza dà serenità - aggiunge - Bisognerà dimostrare che abbiamo imparato dagli errori di questa stagione e partire da un punto più alto. Dobbiamo restare tranquilli, perché sappiamo che lavorando bene e dando il massimo riusciamo a ottenere grandi risultati".

"Valentino Rossi è speciale, nessuno sarà mai come lui"

leggi anche

FIM Awards: premiato Bagnaia, ovazione per Rossi

Bagnaia ha parlato anche del suo "mentore" Valentino Rossi, premiato a Rimini con un riconoscimento alla carriera: "Ho la fortuna di poter condividere spesso la mia vita con Valentino, so di essere fortunato perché posso chiedergli cose che non tutti possono chiedergli. È una persona fantastica, nessuno sarà mai come lui".