McLaren P15 Ayrton Senna, in arrivo nel 2018

Motori
mclaren

Arriva per pochi fortunati clienti la vettura stradale più estrema mai prodotta, pensata per diventare un nuovo punto di riferimento circa le prestazioni in circuito. Scopriamola insieme

La P15 è una  supercar di quelle pure, con un motore bi-turbo V8 in posizione posteriore centrale e trazione posteriore. Le sospensioni derivano dal mondo delle corse e lo sterzo elettro-idraulico fa della guida precisa e veloce il proprio cavallo di battaglia.

Il telaio Monocage III, parente di quello montato sulla la 720S, è in fibra di carbonio, riuscendo a fare così della P15 la vettura omologata da strada più leggera mai costruita da McLaren dal tempo dell’iconica F1, con soli 1,198 kg a secco. Il rapporto peso potenza dichiarato è di circa 670 cv per tonnellata.

“La McLaren Senna è una vettura come nessun’altra, la quintessenza del DNA sportivo McLaren, costruita per eccellere su qualsiasi circuito – spiega il CEO Mike Flewitt - la costruzione di una connessione diretta, pura fra pilota e vettura”. L’indomabile spirito di Ayrton Senna è sempre vivo in McLaren, a testimoniarlo Bruno Senna, pilota e McLaren Ambassador: “La nostra famiglia è fiera del nome dato alla nuova Ultimate Series. Questo è il primo progetto che si lega veramente allo spirito competitivo e di prestazioni di Ayrton. La McLaren Senna omaggia mio zio perché totalmente focalizzata sulla pura esperienza di guida su pista. Vi è un’assoluta e costante connessione tra vettura e pilota e questo legame puro, questi stimoli sensoriali, garantiscono un’esperienza coinvolgente, da restare quasi in soggezione dall’eccellenza sprigionata.”

Dalla veduta aerea, il design ricorda quello di una lacrima, mentre frontalmente si possono notare le appendici aerodinamiche “a lama”, rifinite in colori tipici, come Azura Blue e McLaren Orange. Gli stessi accent colours possono essere scelti per altri elementi come le pinze freni, montanti portiere e rivestimenti dei sedili.

Le portiere vantano l’apertura ad ali di gabbiano e sono realizzate in fibra di carbonio. Il volante a tre razze non ha alcun pulsante, tutte le informazioni sono trasmesse sugli schermi. Lo spazio per i bagagli è prossimo allo zero ed è sufficiente giusto per due caschi e due tute da sistemare dietro i sedili.

Il propulsore da 4.0-litri V8, bi-turbo, capace di erogare circa 800 cv e una coppia di 800Nm, non passa in secondo piano, anche dal punto di vista acustico, visto che l’aria  che respira passa dalla presa d’aria nel tetto che si combina con il plenum in fibra di carbonio, producendo così un suono ad alte frequenze. Allo stesso tempo, i suoni a bassa frequenza del motore vengono spinti nell’abitacolo attraverso degli specifici supporti del motore, dando l’impressione che il V8 sia molto vicino al pilota.

Per rallentare il bolide ci pensa un sistema di frenata unico e mai visto prima su una vettura McLaren omologata per l’uso in strada, con dischi in carbo-ceramica e tecnologia derivata dal mondo delle competizioni. Gli pneumatici realizzati su misura sono Pirelli P Zero Trofeo R. È disponibile invece un solo cerchio in lega ultraleggera, con un sistema di bloccaggio centrale, di chiara derivazione corsa.

La McLaren Senna verrà costruita a mano presso il Production Centre inglese in sole 500 unità, con prezzo a partire da 945.500 € per il mercato italiano. Come di consueto accade su vetture di questo genere, tutti gli esemplari sono già stati prenotati.

Powered by automoto.it

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche