Please select your default edition
Your default site has been set

NBA, il post criptico di LeBron fa discutere: attacco a Kyrie Irving o ai compagni?

NBA

La stella dei Cleveland Cavaliers ha condiviso sul suo profilo Instagram un meme criptico pochi minuti dopo la super prestazione di Kyrie Irving contro Atlanta: un messaggio per il suo ex "fratellino" o per i suoi attuali compagni di squadra?

Poco più di una settimana fa Bill Simmons scriveva su Twitter che mancava “giusto un enigmatico tweet passivo-aggressivo di LeBron per dare il via alla SETTIMANA DEL PANICO SUI CAVS”. Ebbene, il capo di The Ringer aveva sbagliato solamente tempistiche e social di riferimento, ma alla fine il post enigmatico passivo-aggressivo di King James è arrivato: una foto di un pugno chiuso dal cartone animato Arthur con la scritta “Mood…”, stato d’animo. Il meme fa riferimento a un episodio del cartone in cui il protagonista, Arthur, stringe fortissimo il pugno in preda alla rabbia per il fatto che la sorella aveva rotto il suo modellino di aeroplano. Pur risalendo al lontano 1999, l’immagine è stata riutilizzata come meme negli ultimi anni per esprimere uno stato d’animo al limite della violenza fisica (Arthur subito dopo quell’immagine colpisce anche e fa cadere a terra la sorellina, tanto che l’episodio si intitola “Arthur’s Big Hit”), liberamente associabile all’espressione “mi prudono le mani”. A rendere ancor più criptico il messaggio è il momento in cui è stato condiviso: l’immagine è apparsa sul profilo Instagram di LeBron pochi minuti dopo la fine della partita tra Boston Celtics e Atlanta Hawks in cui Kyrie Irving aveva realizzato il suo massimo stagionale da 35 punti, la nona vittoria in fila dei biancoverdi.

Ovviamente James non ha specificato a chi si riferisse con quel post — anche se immaginiamo che gli verrà chiesto alla prima occasione utile con i media —, ma altrettanto ovviamente su Internet sono partite le speculazioni sul reale destinatario del messaggio: era riferito a Kyrie, il suo ex “fratellino” che ha deciso di lasciarlo in estate? O ai suoi compagni dei Cleveland Cavaliers, incapaci di battere gli stessi Hawks sconfitti dai Celtics solo 24 ore dopo? O è una generale frustrazione legata al momento della sua squadra che lo sta portando al limite della sopportazione? Sia come sia, a rendere ancora più strana tutta la situazione sono i commenti che sono arrivati sotto il post: Damian Lillard ha scritto “This post hella funny”, questo post è dannatamente divertente, mentre il suo compagno di squadra Isaiah Thomas ha scritto addirittura “Hai bisogno che mi prenda cura di qualcuno, amico?”. Oltre ai like di C.J. McCollum, Eric Bledsoe e Jahlil Okafor, è proprio il commento di Thomas a far pendere la bilancia in favore della teoria che lo “sfogo” di LeBron sia destinato a Irving e ai Celtics: quale altro compagno potrebbe volere prendersi delle rivincite sui biancoverdi se non Isaiah, che in tempi non sospetti ha reso noto di non voler nemmeno più parlare con Danny Ainge? In ogni caso, i Milwaukee Bucks possono ritenersi avvisati: domani notte si troveranno davanti un LeBron James al limite della collera.

Mood...

Un post condiviso da LeBron James (@kingjames) in data:

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche