Please select your default edition
Your default site has been set

NBA: Kobe Bryant, Kevin Garnett e Tim Duncan entreranno a far parte della Hall of Fame

leggende

L'ufficialità arriverà soltanto tra qualche ora, ma le notizie filtrate confermano quanto immaginato da molti già al momento delle nomine: le tre leggende della pallacanestro contemporanea diventeranno così parte della Hall Of Fame di Springfield

Non c’erano molti dubbi, ma il protocollo prevede che dopo le nomination passino mesi prima che venga confermata l’introduzione o meno all’interno della Hall of Fame. In altre occasioni ci sarebbero stati dei dubbi, delle attese motivate e delle perplessità, ma non questa volta. Non di fronte alla grandezza e all’importanza dei nomi che sul finire di agosto (la cerimonia al momento prevista nel weekend tra il 28 e il 30, ma il protocollo dovrebbe variare) potranno entrare di diritto a far parte della classe del 2020 introdotta nella Hall of Fame. Tim Duncan, Kevin Garnett e soprattutto Kobe Bryant, che sul palco di Springfield non potrà esserci come noto a tutti gli appassionati a seguito del tragico incidente in elicottero dello scorso 26 gennaio. Il discorso del Black Mamba sarebbe stato il più atteso, ennesimo passaggio chiave e da ricordare di una carriera sconfinata durata oltre 20 anni. Ci penseranno gli organizzatori a scegliere il modo più adatto per ricordarlo, mentre Garnett e Duncan saranno chiamati a pronunciare parole dalla doppia valenza in un momento che sarà certamente toccante dal punto di vista emotivo per tutti. Tre giganti del gioco vengono così introdotti nell’Olimpo del basket, al termine di carriere durate 20 anni e trascorse sempre al vertice - piene zeppe di titoli, trofei, vittorie, soddisfazioni. Tre campioni che sono riusciti a lasciare un segno indelebile sulla NBA e più in generale sul mondo dello sport, tre modi completamente diversi di interpretare la leadership, tre All-Star che trovano definitivamente la loro collocazione nella storia della pallacanestro.

NBA: SCELTI PER TE