Please select your default edition
Your default site has been set

Coronavirus in NBA, ok ai tamponi agli asintomatici

CORONAVIRUS
©Getty

La NBA ha permesso ad alcune squadre di effettuare un tampone anche agli asintomatici in tutte quelle città che hanno dato l’autorizzazione, come ad esempio Orlando e Los Angeles. La lega aveva inizialmente vietato i test per il coronavirus ai propri giocatori e staff

CORONAVIRUS, TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

La NBA si sta preparando a riaprire i campi di allenamento delle sue squadre, con due franchigie — Cleveland e Portland — che hanno già riaccolto alcuni giocatori tra misure di sicurezza non indifferenti. Alcune squadre però avevano espresso preoccupazione per l’indicazione della NBA di non sottoporre i propri giocatori e membri dello staff asintomatici a un tampone, con il proprietario dei Dallas Mavericks che l’aveva definita come imprescindibile per riaprire il campo di allenamento. Ora la lega ha concesso delle eccezioni: come riportato da ESPN, sarà possibile effettuare tamponi anche agli asintomatici in quelle città in cui sono disponibili su larga scala, previa autorizzazione scritta da parte del governo locale. Un’autorizzazione che gli Orlando Magic, ad esempio, hanno già ricevuto dall’Orange County Health Officer Raul Pino, con un portavoce della squadra che ha dichiarato: “Ci è stato assicurato che non stiamo togliendo nessun test agli operatori sanitari o a nessun altro, e che nella nostra comunità il pubblico può ricevere un test in numerosi luoghi diversi”. Una situazione che potranno sfruttare anche le due squadre di Los Angeles, Clippers e Lakers, visto che il sindaco di L.A. Eric Garcetti ha detto recentemente che i test sono disponibili per tutti i residenti e non solo per gli operatori sanitari. Alle due squadre che hanno riaperto i campi di allenamento non è stato permesso di effettuare tamponi, anche se entrambe intendono partecipare ai test sierologici organizzati dalla lega in collaborazione con la Mayo Clinic Coronavirus Antibody Study. La disponibilità di tamponi su larga scala è uno dei pilastri su cui si basa il ritorno in campo della NBA, visto che la stima della lega è di circa 15.000 tamponi necessari per completare la stagione 2019-20.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche