Please select your default edition
Your default site has been set

Coronavirus, Patrick Ewing lascia l’ospedale, continuerà le cure a casa

CORONAVIRUS
©Getty

L’ex stella dei New York Knicks ha lasciato l’ospedale dove era stato ricoverato per il COVID-19 e continuerà le cure a casa, come annunciato dal figlio Patrick Jr. sui social. "Papà è a casa e sta migliorando, continueremo a monitorare i sintomi e seguire le linee guida"

CORONAVIRUS, TUTTI GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA

Patrick Ewing è tornato a casa. Dopo essere stato ricoverato tre giorni fa per aver contratto il COVID-19, l’attuale allenatore della squadra universitaria di Georgetown è già stato dimesso e continuerà la sua convalescenza a casa. Ad annunciarlo su Twitter è stato il figlio Patrick Jr.: “Voglio ringraziare i medici e il personale ospedaliero per essersi presi cura di mio padre durante il suo ricovero, così come tutti coloro che ci hanno contattato con pensieri e preghiere. Papà è a casa e sta migliorando. Continueremo a monitorare i suoi sintomi e a seguire le linee guida del Cdc. Spero che tutti continuino a stare al sicuro e a proteggere se stessi e i loro cari”. Ewing, 57 anni, è stato leggenda dei New York Knicks e membro del Dream Team di Barcellona 1992, oltre ad aver vinto il titolo NCAA con Georgetown nel 1984 e aver allenato come assistente in NBA a Washington, Houston, Orlando e Charlotte. Nel 2008 è stato indotto nella Hall of Fame di Springfield.

NBA: SCELTI PER TE