Please select your default edition
Your default site has been set

NBA: Patrick Ewing è risultato positivo al coronavirus

coronavirus
©Getty

L’attuale allenatore di Georgetown - Hall of Famer e volto storico dei New York Knicks - è risultato positivo al coronavirus, come comunicato prima dalla squadra e poi dal diretto interessato via social: “Questo virus va preso sul serio”

CORONAVIRUS: AGGIORNAMENTI IN DIRETTA

Se in Europa la pandemia da Covid-19 sembra rallentare, negli Stati Uniti la diffusione del coronavirus continua ancora a far registrare numeri sostenuti e a coinvolgere tutte le fasce della popolazione - anche giocatori ed ex campioni NBA. È quanto successo a Patrick Ewing, leggenda dei New York Knicks, Hall of Famer e da tre anni allenatore a Georgetown: “Voglio condividere con voi il fatto che sono risultato positivo al Covid-19. Questo virus è una cosa serie e non va preso sottogamba. Voglio dire a tutti di stare al sicuro e prendersi cura di sé stessi e delle persone più care. Ora più che mai. Voglio ringraziare tutte le persone che lavorano nei nostri ospedali e più in generale chi è impegnato in prima linea in questa battaglia. Starò meglio e riuscirò ad affrontare e attraversare anche questa”. Queste le parole che Ewing ha affidato ai social dopo che la scuola aveva comunicato che lui fosse l’unico risultato positivo dopo i controlli fatti a Georgetown: al momento si trova in ospedale e in isolamento, senza fortunatamente avere bisogno di particolare assistenza medica. Dopo la brillante carriera sotto canestro a New York, Ewing si è seduto in panchina e ha ricoperto il ruolo di assistente allenatore per 15 anni in NBA, prima di iniziare come head coach nell’università in cui era stato giocatore dal 2017. Agli inizi degli anni ’80, Ewing trascinò Georgetown all’unico titolo nazionale della sua storia, diventando per tre anni uno dei giocatori più talentuosi e rappresentativi dell’intero movimento collegiale americano.

NBA: SCELTI PER TE