Please select your default edition
Your default site has been set

Mercato NBA, a New York piace la coppia dei Raptors Gasol-Ibaka. Ma c'è un piano B

NBA
©Getty

In attesa che i Knicks scelgano il proprio allenatore per la prossima stagione, il nuovo presidente Leon Rose guarda già con interesse al mercato: e alla ricerca di un lungo capace di colpire da fuori e allargare il campo avrebbe pensato a Marc Gasol e Serge Ibaka

CORONAVIRUS: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI LIVE

C’è molto attesa a New York per il destino dei nuovi Knicks. Un nuovo presidente, già insediatosi (Leon Rose), un nuovo allenatore in arrivo (favorito Tom Thibodeau) e un discreto spazio salariale per mettere già a segno qualche colpo in questa estate 2020. Quasi scontato — si dice dalle parti della Grande Mela — che i Knicks non esercitino l’opzione da quasi 16 milioni di dollari su Bobby Portis, liberando così parecchio denaro utile per andare alla caccia soprattutto di un lungo capace di aprire la scatola con il tiro da fuori. Mitchell Robinson e Julius Randle piacciono, ma il gioco di entrambi li vede protagonisti a ridosso del canestro, mentre un lungo capace di allargare il campo faciliterebbe il loro compito e darebbe una nuova dimensione all’attacco bluarancio. Non mancano i nomi sul taccuino di Leon Rose, a partire da due campioni NBA in carica: Marc Gasol e Serge Ibaka, entrambi impegnati a difendere il titolo conquistato in maglia Raptors e individuati come possibili obiettivi di mercato. Gasol, 35 anni, in passato è anche stato premiato come miglior difensore NBA ma oggi fa delle doti di playmaking in punta e del suo tiro da fuori le armi preferite (oltre il 40% dall’arco su 3.5 triple tentate a sera); Ibaka nella stagione da completare sta facendo ancora meglio: segna 16 punti di media e tira da tre con il 39.8%, entrambi massimi in carriera. Se i due giocatori di Toronto sono nel mirino di New York, non si vede però cosa li debba spingere a lasciare una realtà di successo per andare in una delle squadre meno vincenti dell’ultimo ventennio NBA: per questo Leon Rose avrebbe già individuato anche un piano B, collegato ai nomi di Kelly Olynyk, oltre il 43% da tre punti in stagione in maglia Heat, e Frank Kaminsky, utilizzato poco più di 20 minuti a sera a Phoenix. Ma la pista canadese rimane quella che piace di più all’ombra dell’Empire State Building.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche