user
14 febbraio 2018

Olimpiadi invernali Corea 2018, i risultati di mercoledì 14: Italia record nel pattinaggio, Fontana premiata

print-icon
gua

Sono stati rinviati a causa del vento lo slalom donne e la 15 km individuale femminile di biathlon. Bene gli azzurri nel pattinaggio artistico dopo il corto delle coppie. White, oro storico nell'halfpipe maschile. Premiazione Arianna Fontana: "Sul podio stavo per piangere". Tutti gli aggiornamenti LIVE su Sky Sport 24, ogni giorno, dalle 8

TUTTI I RISULTATI - IL MEDAGLIERE

SOFIA GOGGIA CONQUISTA L'ORO NELLA DISCESA LIBERA

ORO WHITE: L'ALTRA FACCIA DELLA MEDAGLIA

ESCLUSIVA SKY, FONTANA: "EMOZIONI VIVE. ANCORA NON CI CREDO"

Ore 15.30, curling: l'Italia batte la Svizzera

Gli azzurri festeggiano sul ghiaccio dopo aver battuto la Svizzera per 7-4: l'Italia si riscatta dalla precedente sconfitta contro il Canada.

Ore 15.00, slittino doppio: Wendl/Arlt oro olimpico

Nello slittino doppio si confermano Wendl e Arlt che, dopo Sochi 2014, conquistano il successo anche a PyeongChang. Battuti nello scontro diretto i connazionali Eggert/Benecken. Argento per gli austriaci Peter Penz e Georg Fischler, bronzo per Toni Eggert e Sascha Benecken. In casa Italia, ottima la gara di Ivan Nagler e Fabian Malleier che sono riusciti a conquistare il settimo posto. Male invece Rieder/Rastner, quindicesimi.

Ore 13.20, Fontana: "Sul podio stavo per piangere"

"Sul podio stavo per piangere, poi è arrivato l'inno e mi ha dato una carica immensa. E le lacrime sono tornate indietro". Arianna Fontana racconta con emozione la cerimonia di premiazione. "Questa medaglia l'ho voluta troppo e ringrazio tutti quelli che hanno contribuito a conquistarla. Ringrazio mio marito Anthony: questa medaglia è anche sua". La campionessa, dopo la premiazione, si è raccontata in esclusiva a Sky Sport 24: "Quando sono arrivata a Casa Italia ho rivisto la gara per ben due volte. E' qualcosa di incredibile, e le emozioni sono di nuovo ritornate a prendere il sopravvento, avevo il cuore a mille e non ci potevo credere. L'unica certezza è che avevo questa medaglia al collo, quindi sono ancora tante emozioni indescrivibili".

Ore 13.00, Lotti: "Fontana? Oro bellissimo. Spero in altre medaglie"

"L'oro di Arianna Fontana è stato bellissimo, siamo molto contenti. Speriamo che arrivino altre medaglie, è il coronamento di un impegno importante, sono convinto che i nostri atleti continueranno a farsi valere nelle prossime gare", ha dichiarato il ministro dello Sport Luca Lotti.

Ore 12.15, pattinaggio di velocità 1000m: oro per Mors

Medaglia d'oro nei 1000m femminili di pattinaggio di velocità per l'olandese Jorien ter Mors che, con 1'13"56, batte un record di 16 anni. Argento per Kodaira e bronzo per Takagi. Francesca Bettrone è 27esima, Yvonne Daldossi è 30esima.

Ore 11.00, hockey Coree unite: un altro ko

Finisce senza una vittoria, ma con tifo da stadio e una grande festa, il torneo olimpico del team unito di hockey femminile delle due Coree. Nell'ultima gara del girone B, le ragazze di Sud e Nord sono state battute 4-1 dal Giappone, paese considerato nemico da sempre. Ma almeno un gol sono riuscite a segnarlo: nel secondo tempo Randi Hesoo Griffith aveva accorciato le distanze portando la squadra coreana sul 2-1. Il Kwandong Center si è infiammato, sognando la rimonta: spalti gremiti, presenti anche dei tifosi nipponici, sulle tribune il consueto gruppo di cheerleader arrivate da Pyongyang che hanno sostenuto il tifo per tutto il match.

Ore 10.30, combinata nordica: oro a Frenzel

La prima combinata nordica di PyeongChang assegna la medaglia d'oro alla Germania con Eric Frenzel. Argento al Giappone con Akito Watabe, bronzo all'Austria con Lukas Klapfer. Rimonta dell'italiano Pittin che arriva 19esimo.

Ore 09.00, Fill: "Erano favoriti gli slalomisti"

"Non era l'inizio che speravo, ma era molto difficile per noi. Hanno favorito gli slalomisti. Ci sono appuntamenti fondamentali, spero che vada tutto bene. Sarà importante avere il vento giusto. Le prossime gare? Sono pronto e preparato".

Ore 08.50, combinata nordica: in vetta Rehrl dopo il salto, male Pittin

Si è conclusa la gara della combinata nordica dal trampolino piccolo: il migliore è stato l'austriaco Rehrl con 130.6 avanti al norvegese Riiber (126.9) e Watanabe (123.7). Male Alessandro Pittin che ha totalizzato solo 77.4 e con 3'33" di ritardo dalla vetta è praticamente tagliato fuori dalla lotta per le medaglie. Il migliore degli azzurri in questa prova di salto della combinata nordica è stato Aaron Kostner (93.5 metri) con 89.2 punti, a 2'46" da Rehrl (30°).

Ore 08.30, rinviato anche il biathlon femminile

Il forte vento sull'Alpensia olympic park ha costretto gli organizzatori a rinviare la 15 chilometri individuale di biathlon femminile dei Giochi di PyeongChang, che era in programma alle 12 ora italiana. La competizione è stata posticipata a giovedì 15 con partenza alle 9.15. Le azzurre in gara sono Dorothea Wierer, Lisa Vittozzi, Federica Sanfilippo e Alexia Runggaldier".

Ore 07.40, Pellegrino: "La medaglia? Mi auguro di continuare così"

"Mi sono addormentato alle sei, e poi ho avuto bisogno di sciare un po'. Ora posso dire che vado via con almeno una medaglia: ho messo un'altra spunta alla mia lista di cose da fare, la medaglia olimpica mancava e ora c'è, mi auguro di continuare". Federico Pellegrino si gode l'argento conquistato nello sprint del fondo. Arrivato a Casa Italia a festeggiare, il campione ha raccontato che dietro a un successo c'è "tanto lavoro di testa". Arrivato di notte al Villaggio dopo la conquista della medaglia, c'era la sua Juve che giocava in Champions col Tottenham: "Mi sono addormentato prima del loro secondo gol - ha detto - ce la giocheremo al ritorno". Una battuta anche sul doping e la battaglia per combatterlo: "Mi sembra che l'antidoping stia andando a combattere in maniera efficace il doping, abbiamo visto cosa è successo con i russi e questo è un deterrente non da poco. Ma non voglio pensare troppo a questo, perchè al cancelletto devo pensare che partiamo tutti alla pari".

Le gare della notte

Il maltempo è ancora il grande protagonista ai Giochi di Pyeongchang, dove gli organizzatori sono stati costretti alla cancellazione dello slalom femminile a causa del forte vento. Nella notte italiana c'è anche stato l'esordio della Nazionale azzurra di curling e lo storico oro di Shaun White nello snowboard. 

Sci alpino, slalom cancellato per il vento: si recupera venerdì

Non c'è tregua per lo sci alpino a PyeongChang 2018. Dopo la cancellazione e il posticipo della discesa maschile e del gigante femminile a giovedì 15 febbraio, anche lo slalom femminile è stato cancellato a causa delle forti raffiche di vento, dopo un paio di rinvii che avevano tenuto in vita una speranza. L’organizzazione ha comunicato che la competizione verrà disputata nella giornata di venerdì (orari ancora da comunicare), nello stesso giorno del superG maschile di Jeonseong. Si infittisce dunque il programma, che attualmente prevede quattro gare in due giorni. Per l'Italia sono iscritte in gara Chiara Costazza, Irene Curtoni e Manuela Moelgg. 

Curling uomini, Canada-Italia 5-3

Esordio con sconfitta per l'Italia nella partita di esordio a PyeongChang 2018. Gli azzurri Daniele FerrazzaSimone GoninAmos Mosaner e Joel Therry Retornaz hanno tenuto testa per buona parte del match a una delle favorite alla vigilia, il Canada, cedendo solo nel finale per 5-3 (0-0, 0-0, 0-0, 0-1, 1-0, 1-0, 0-1, 2-0, 0-1, 1-0). Decisivo il quinto e sesto end, quando lo skip Kevin Koe ha creato il solco con due splendide giocate (2-0), prima del colpo del ko inflitto nell'ottavo (2-0 di parziale e allungo sul 4-2). Buona prova degli azzurri, che alle ore 12.05 italiane affronteranno la Svizzera nel secondo match di questa prima sessione del round robin. Questi gli altri risultati delle gare della notte: Danimarca-Svezia 5-9, Corea-Stati Uniti 7-11, Gran Bretagna-Svizzera 6-5. 

Pattinaggio artistico, grande Italia nel corto delle coppie

Azzurri protagonisti alla Gangneung Ice Arena per la gara delle coppie d’artistico. Dopo il programma corto, le coppie italiane Nicole Della Monica/Matteo Guarise e Valentina Marchei/Ondrej Hotárek si sono qualificate per la finale, entrando nella Top 10 al termine di una gara di altissimo livello tecnico. Le medaglie verranno assegnate giovedì dopo il free skating. In testa alla classifica provvisoria troviamo i cinesi Sui Wenjing/Han Cong: i campioni del mondo hanno realizzato una prestazione praticamente perfetta (82.39 punti, con 44.49 punti di elementi tecnici e 37.90 punti di components), precedendo i campioni europei in carica, i russi Evgenia Tarasova/Vladimir Morozov (81.68 punti). Chiudono il podio virtuale i canadesi Meagan Duhamel /Eric Radford con 76.82 punti. Settima piazza per la prima delle coppie italiane: Valentina Marchei/Ondrej Hotárek. Nonostante qualche imperfezione, il duo azzurro ha migliorato il record nazionale stabilito poco prima da Della Monica/Guarise con 74.50 punti (40.36 per gli elementi tecnici ed un clamoroso 34.14 per le componenti del programma). Nicole Della Monica/Matteo Guarise sono invece noni con 74.00 punti (40.41 punti di technical elements e 33.59 di components), con il podio che resta un sogno quasi impraticabile vista la concorrenza di altissimo livello, ma non così distante nel punteggio. 

Snowboard: halfpipe uomini, storico oro per White 

Shaun White si riprende lo scettro dello snowboard. Il campione americano ha vinto l'oro nell'halfpipe maschile, il suo terzo titolo a cinque cerchi dopo quelli vinti a Torino 2006 e Vancouver 2010, riscattando così l'amaro quarto posto del 2014 a Sochi. La leggenda statunitense (97.75, conquistato nella terza run) ha battuto il giapponese Ayumu Hirano, argento e in testa al termine della seconda run con 95.25, e l'australiano Scotty James (92.00). The Flying Tomato entra così nella storia, ciliegina sulla torta di una carriera di oltre 15 anni, in cui è stato un autentico rivoluzionario della disciplina. Nonostante i tanti infortuni, è riuscito a tenersi dietro due giovani fenomeni come Hirano (classe 1998) e James (1994): sono loro il futuro dell'halfpipe. Quella di White è anche la medaglia d'oro numero cento per gli Usa nella storia dei Giochi invernali e la quarta nello snowboard in Corea dopo i trionfi di Chloe Kim, Red Gerard e Jamie Anderson.

Hockey donne, Svizzera ai quarti da imbattuta

La Svizzera batte la Svezia 2-1 nella terza giornata del round robin e accede ai quarti di finale del torneo olimpico di hockey su ghiaccio femminile. La Nazionale elvetica chiude al primo posto da imbattuta il gruppo B con 13 gol fatti e appena 2 subiti, vincendo la riedizione della finalina di quattro anni fa a Sochi. Anche le svedesi accedono al playoff, dove sfideranno la terza classificata del girone A.

Di seguito gare e risultati del Day-7 olimpico

Trump Jr attacca Rippon

Donald Trump Jr. attacca Adam Rippon, il pattinatore di artistico statunitense protagonista ai Giochi di Pyeongchang con la vittoria della medaglia di bronzo. Apertamente gay, Rippon ha criticato prima delle Olimpiadi la presenza del vice presidente americano Mike Pence ai Giochi, visto che questi tempo fa ha sostenuto la terapia per la conversione degli omosessuali. Il commento non è passato inosservato a Trump Jr., figlio del presidente Donald Trump, anche alla luce dei toni più moderati usati da Rippon nelle ultime ore, quando ha parlato di non volere che la sua esperienza olimpica fosse tutta caratterizzata dal vice presidente: "Veramente? Allora - ha detto Trump Jr riferendosi a Rippon - potevi non trascorre le ultime settimane a parlare di Pence. Io non l'ho mai sentito nominarti".

Dalla Svizzera in Corea in bici per le gare del figlio

Dalla Svizzera alla Corea in bicicletta per assistere alle gare del figlio. Hanno percorso più di 17mila km i genitori di Mischa Gasser, atleta del freestyle impegnato ai Giochi invernali di PyeongChang: i due sono partiti quasi un anno fa, a marzo 2017, da Olten in Svizzera. "Sono felice di vedere mio figlio, ce l'abbiamo fatta", ha detto il papà di Gasser. I due genitori hanno attraversato 20 paesi in bici, ma hanno dovuto prendere un aereo per problemi alle frontiere in Cina. "Ero più sicuro che sarebbero arrivati qui rispetto a quello che riuscirò a fare io alle Olimpiadi" ha scherzato Gasser. I due, dopo aver visto la gara proseguiranno il viaggio verso il Giappone.

PyeongChang 2018: tutti i video

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi