user
04 dicembre 2018

Giovanni Malagò: "La candidatura per Milano-Cortina 2026? Attenzione al fuoco amico, non sottovalutiamo Stoccolma"

print-icon

Il presidente del Coni è tornato a parlare della candidatura italiana per i Giochi Invernali del 2026: "Attenzione al fuoco amico: se non ci facciamo male da soli, io sono ottimista. Sottovalutare Stoccolma sarebbe un grande errore. Giorgetti? C’è la doverosa disponibilità di confrontarci"

MILANO-CORTINA, IL LOGO FA DISCUTERE

"I più grandi nemici della candidatura di Milano-Cortina siamo noi stessi, il tipico fuoco amico, una caratteristica spesso tradizionale purtroppo nel nostro Paese. Ma se non ci facciamo male da soli, io sono ottimista". Lo ha ribadito, a margine dei 'Gazzetta Awards 2018', il presidente del Coni Giovanni Malagò, parlando della candidatura italiana ai Giochi Invernali del 2026. "Il più grande errore che può fare l'Italia - evidenzia Malagò – è sottovalutare Stoccolma. È una candidatura forte, ma hanno anche loro dei problemini. Sono un Paese in cui la tradizione degli sport invernali fa paura, fa spavento. Non hanno mai ospitato le Olimpiadi Invernali, saremmo degli incoscienti se sottovalutassimo questo tipo di avversario".

Malagò: "Riforma del Coni? Doveroso incontrare Giorgetti"

Giovanni Malagò ritiene "doveroso" un confronto con il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega allo Sport, Giancarlo Giorgetti, per "trovare una soluzione che vada bene a tutti" sulla riforma del Coni. "C’è piena volontà di incontrarci - sottolinea il presidente del Coni -. C’è la doverosa disponibilità di confrontarci e non fare polemica, di dare un contributo necessario per rispettare le autorità politiche e governative, tenendo al tempo stesso presente quali sono le istanze del mondo dello sport nella piena volontà di trovare una soluzione che vada bene per tutti".

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi