Coronavirus, Tokyo 2020. Bebe Vio: "Triste per rinvio di Paralimpiadi, ma è giusto così"

tokyo 2020

La schermitrice azzurra commenta il rinvio di Olimpiadi e Paralimpiadi al 2021 a causa dell'emergenza coronavirus: "Le abbiamo sognate così tanto, poi all'improvviso i giorni e le ore di allenamento si resettano. Sono triste, bisogna riprogrammare tutto, ma è giusto così"

CORONAVIRUS, GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA

"Aggiorniamo il countdown: da oggi mancano 520 giorni alle Paralimpiadi di Tokyo". Bebe Vio commenta così sui suoi profili social, la decisione del Cio di rinviare i Giochi al 2021. "Le abbiamo sognate per così tanto...e poi all'improvviso i giorni e le ore di allenamento si resettano - scrive la schermitrice italiana -. Ora dovremo ripartire e riprogrammare tutto: lo studio, gli allenamenti, le gare, le qualifiche... Sono triste, certo, ma è giusto così. Adesso non possiamo stare qua e lamentarci del tempo perduto, dobbiamo concentrarci sull'oggi e non dimenticare chi, ora e nei prossimi giorni, lotterà per non perdere qualcosa di più grande. Superiamo tutti insieme questo momento difficile. Continuiamo a stare a casa e blocchiamo questo cacchio di coronavirus! Insieme ce la faremo", conclude l’azzurra.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche