Sei Nazioni, rinviata Italia-Inghilterra del 14 marzo

Rugby

Dopo il match con l'Irlanda in programma il 7 marzo, salta un'altra partita dell'Italrugby nel Sei Nazioni: la gara contro l'Inghilterra, prevista per sabato 14 marzo allo Stadio Olimpico di Roma, è stata rinviata a data da destinarsi a causa dell'emergenza coronavirus

CORONAVIRUS: AGGIORNAMENTI IN DIRETTA

Italia-Inghilterra, quinto e ultimo turno del Sei Nazioni 2020 in programma il prossimo 14 marzo allo Stadio Olimpico di Roma, è stata rinviata. La comunicazione ufficiale è arrivata tramita una nota apparsa sul sito del Sei Nazioni: "Il Sei Nazioni ha preso nota del decreto del Governo Italiano del 4 marzo relativo agli eventi sportivi nel Paese. E’ stata assunta la decisione di posticipare tutti i tre incontri tra Italia e Inghilterra (Maschile, Femminile, U20) previsti nel weekend del 13-15 marzo, con l’intenzione di riprogrammarli in data successiva". L'Italia vede dunque annullata la sua seconda partita dopo quella di Dublino contro l'Irlanda, che si sarebbe dovuta giocare sabato 7 marzo. All'Olimpico, per la gara contro gli inglesi, erano previsti circa 50mila spettatori, di cui 20mila provenienti dall'Inghilterra. A Roma si sarebbe anche dovuto tenere l'addio alla maglia azzurra di Sergio Parisse

Italia-Inghilterra rinviata, il comunicato del Sei Nazioni

"Il Sei Nazioni ha preso nota del decreto del Governo Italiano del 4 marzo relativo agli eventi sportivi nel Paese. E’ stata assunta la decisione di posticipare tutti i tre incontri tra Italia e Inghilterra (Maschile, Femminile, U20) previsti nel weekend del 13-15 marzo, con l’intenzione di riprogrammarli in data successiva. Sulla base delle informazioni attualmente disponibili, tutti gli altri incontri di Sei Nazioni continuano a rimanere calendarizzati come previsto. Come precedentemente dichiarato, Sei Nazioni intende garantire la disputa di tutti i quindici incontri dei tre Tornei quando il tempo lo permetterà. Non verranno fatti annunci circa la ricalendarizzazione mentre si continua a monitorare la situazione. Il Sei Nazioni continuerà a seguire gli sviluppi insieme alle proprie Federazioni membre, i rispettivi governi e le autorità sanitarie e sosterrà ogni misura preventiva assunta nell’interesse della salute pubblica in relazione al Coronavirus, nel rispetto delle istruzioni fornite dalle autorità governative e alle organizzazioni sanitarie. La Federazione Italiana Rugby comunicherà appena possibile informazioni relative alla biglietteria di Italia v Inghilterra maschile originariamente previsto sabato 14 marzo allo Stadio Olimpico di Roma".

ALTRI SPORT: SCELTI PER TE