Caricamento in corso...
13 agosto 2017

Wta Toronto: trionfo Svitolina, Wozniacki ko

print-icon
svi

L'ucraina conquista il quinto successo del 2017 grazie al 6-4, 6-0 rifilato alla danese, che prosegue la sua maledizione stagionale, dove ha perso tutte e 6 le finali disputate

Elina Svitolina ha conquistato il torneo Wta di Toronto. L'ucraina, testa di serie numero 5 del seeding, ha battuto Caroline Wozniacki (6) con i parziali di 6-4, 6-0, diventando la prima giocatrice a conquistare 3 titoli del Premier 5 in una stagione (aveva già trionfato a Dubai e Roma). "E' fantastico, sono davvero molto contenta - ha detto subito dopo il match la 22enne di Odessa -. E' un titolo molto speciale, sono davvero felice di aver vinto la Rogers Cup". La partita è durata solo un set. Svitolina parte forte, ma si vede annullare una palla break dalla danese, a segno con due aces nel solo primo game, portato a casa con molta fatica. Si gioca, come previsto, su scambi molto lunghi, con l'ucraina che sfrutta un paio di gratuiti di Caroline per piazzare il break nel terzo gioco e volare sul 2-1. La danese non molla un solo colpo e strappa subito il servizio l'avversaria, con il match che va sul 2-2 dopo ben 20' di gioco. Wozniacki regala il settimo game con due doppi falli: le racchettate di nervosismo contro la rete della danese sembrano indirizzare il primo set verso l'ucraina, che però perde ancora una volta il servizio per il 4-4. Le due protagoniste sono cariche di tensione, come dimostra Caroline, che subisce l'ennesimo break del match, per la seconda volta consecutiva causato da un banale doppio fallo. Nonostante una prima a corrente alterna (1 su 2 la media), Svitolina riesce a tenere finalmente il servizio e a chiudere il primo set sul 6-4 dopo 46' di autentica battaglia. 

Wozniacki, la maledizione del 2017

Il secondo parziale si apre esattamente come si era chiuso il primo: doppio fallo letale per Wozniacki e break di Svitolina, che tiene il servizio e vola avanti 2-0. La danese sembra aver perso il piglio del primo set e regala davvero troppo all'ucraina, chirurgica nel sbagliare il meno possibile: la conseguenza è il secondo e terzo break consecutivo, con il conseguente 6-0 che punisce Caroline, uscita dal match senza un reale motivo. Il secondo set, durato meno di mezz'ora, è la prosecuzione della maledizione per la 27enne danese, alla sesta finale persa in questo terribile 2017, dopo quelle di Doha, Dubai, Miami, Eastbourne e Bastad: il suo ultimo trionfo risale a Tokyo 2016. Svitolina si conferma invece una vincente nata: con Toronto siamo a 9 finali conquistate su 11, la quinta affermazione di questa magica stagione dopo quelle di Roma, Istanbul, Taipei e Dubai. Il prossimo step? Cincinnati, US Open e la vetta del ranking Wta. 

I PIU' VISTI DI OGGI