ATP Finals, i grandi assenti: Djokovic, Murray e Wawrinka, appuntamento al 2018

Tennis
Djokovic, Murray e Wawrinka non saranno alle Finals
assenti

La lista degli assenti a Londra è piuttosto lunga e prestigiosa: ecco come Djokovic, Murray e Wawrinka stanno preparando il loro rientro in vista della prossima stagione

GUIDA TV: LE ATP FINALS SU SKY

I PROFILI DEGLI OTTO PARTECIPANTI

Lo scorso anno erano Federer, Nadal, Berdych, Tsonga e Ferrer. In questa stagione Djokovic, Murray, Wawrinka, Nishikori, Raonic. Le ATP Finals, al via da domenica alla O2 Arena di Londra, pagano spesso lo scotto di essere l'ultimo grande torneo di un'infinita ed estenuante stagione. A risentirne è la lunga lista degli assenti: in questo 2017, il solo Wawrinka avrebbe avuto il diritto di entrare nella cerchia degli otto Maestri, con i suoi colleghi che sono finiti fuori dalla Top 10. L'obiettivo comune è quello di prepararsi al meglio in vista del primo importante appuntamento del 2018, gli Australian Open. Nole, Andy e Stan ci arriveranno in modo totalmente differente...

Djoko, relax e solidarietà

L'ultima apparizione di Novak Djokovic risale allo scorso luglio, quando fu costretto al ritiro nei quarti contro Tomas Berdych. Il serbo, scivolato in 12^ posizione del ranking, sta curando in ogni minimo dettaglio il problema al gomito che si trascinava da oltre un anno, ma non trascura gli eventi mondani, la famiglia e gli hobby. Recentemente è stato a Los Angeles, dove ha incontrato il suo coach Andre Agassi prima di partecipare al 'Late Late Night Show with James Corben”, popolare programma satirico della CBS, in cui si è cimentato in gag comiche da consumato attore. Nelle ultime settimane, Nole è stato avvistato anche allo Staples Center per assistere a un match dei Clippers del suo amico Milos Teodosic, ma anche a Parigi per una fugace apparizione al Masters di Bercy e all'inaugurazione del suo terzo ristorante, che darà un pasto gratis ai poveri. Gli allenamenti sono intensi (si parla di minimo quattro ore al giorno), anche se non è stata ancora presa confidenza con la racchetta. A due mesi dal via degli Australian Open, dove vuole il settimo sigillo, non è una buona notizia per il serbo, che nel frattempo si gode la compagnia della famiglia, di recente allargata con la nascita della secondogenita Tara. 

Murray, papà felice e sulla via del recupero

Lo abbiamo visto sorridente e grande intrattenitore a Glasgow nell'"Andy Murray Live", in cui è sceso in campo dopo oltre quattro mesi insieme a Roger Federer in un match d'esibizione. Lo scozzese non gioca un match dallo scorso luglio, quando a Wimbledon perse ai quarti contro Sam Querrey. Da quel momento in poi, Murray ha cercato di curare il dolore all'anca che si trascinava dall'incontro con Wawrinka del Roland Garros. Scongiurata l'operazione chirurgica, il 30enne di Dunblane ha ricominciato gli allenamenti da qualche settimana e dovrebbe tornare ufficialmente nel circus il prossimo 31 dicembre in quel di Brisbane, primo appuntamento per preparare l'Australian Open. Murray ha già messo le mani avanti, dichiarando che a Melbourne non avrà come obiettivo la vittoria finale, ma solo la messa a punto in vista del resto della stagione. Nel frattempo, scivolato al 16^ posto del ranking ATP, si gode la nascita della seconda figlia, che seguirà papà in un tour di allenamenti che lo porterà a Miami prima e in Australia poi. Proprio là, dove tutto dovrebbe ricominciare. 

Stan is back!

E' di pochissimi giorni fa il tweet che tutti i tifosi di Wawrinka stavano aspettando: il tre volte vincitore di uno Slam, operato lo scorso Ferragosto al ginocchio sinistro, è tornato ad allenarsi. Il video mostra lo svizzero, attualmente numero 7 del ranking, utilizzare il suo amato rovescio nella prima giornata di lavoro dopo tre mesi di stop. Stanimal, che non gioca una partita dal primo turno di Wimbledon, quando fu eliminato da Daniil Medvedev, ha nel frattempo divorziato dal suo coach e mentore Magnus Norman dopo quattro anni intensi e vincenti. Wawrinka ha nel mirino il Mubadala World Tennis Championship, torneo di esibizione che è in programma ad Abu Dhabi dal 28 al 30 dicembre, per poi ricominciare alla grande nel 2018. Esattamente come tutti i suoi illustri colleghi che, per quest'anno, vedranno le ATP Finals solo in televisione. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche