user
08 febbraio 2018

Tennis, Federer giocherà a Rotterdam: obiettivo n°1 del ranking

print-icon
rog

Lo svizzero ha accettato una wild card per il torneo in programma la prossima settimana in Olanda. In caso di semifinale, Roger tornerà in vetta alla classifica ATP, stabilendo un'incredibile serie di record

COACH FEDERER, GLI ALLENAMENTI CON BILL GATES

Roger Federer ha accettato una wild card per il torneo ATP 500 di Rotterdam, in programama la prossima settimana in Olanda. Questo cambio di programma, rispetto al calendario che avrebbe voluto lo svizzero in campo solo a marzo al Masters di Indian Wells, significa una sola cosa: il Maestro vuole tornare numero 1 del mondo per la prima volta dopo cinque anni. Roger, che ha lasciato la vetta della classifica ATP il 4 ottobre 2012, vede il traguardo molto da vicino dopo il 20° Slam conquistato agli Australian Open, con Rafa Nadal che dista appena 155 punti. Il fenomeno di Basilea potrebbe detronizzare il suo amico-rivale raggiungendo la semifinale a Rotterdam. Federer ha già giocato in Olanda otto volte, con due successi (2005 e 2012), una finale (2001), una semifinale (2003) e quattro volte ai quarti (1999, 2002, 2004, 2013, ultima sua partecipazione), con un record complessivo di 23-6. Se dovesse finire tra i Top 4, lo svizzero diventerebbe a 36 anni e 4 mesi (classifica da stilare il 19 febbraio) il più anziano numero 1 del mondo, battendo il record che apparteneva ad Andre Agassi (33 anni e 4 mesi il 1° settembre del 2003). Federer tornerebbe nel suo habitat naturale, avendo già occupato la vetta della classifica ATP per 302 settimane (record), dove salì per la prima volta 14 anni fa, il 2 febbraio 2004. Nadal non scenderà in campo almeno fino al torneo di Acapulco, in programma a fine febbraio e potrebbe essere costretto a cedere lo scettro dopo 25 settimane consecutive (21 agosto 2017), per un totale di 166 dal 18 agosto 2008 (settimo all-time da quando esiste il ranking nel 1973). Un'altra pagina di storia è pronta per essere riscritta dal Maestro. 

Federer: "E' un torneo speciale per me"

Roger Federer ha un solo obiettivo in Olanda: tornare numero 1 del mondo dopo oltre cinque anni. Per farlo dovrà arrivare almeno in semifinale, in un torneo che vedrà sul cemento altri big come Dimitrov, Zverev e Tsonga: "E' un torneo speciale per me - ha detto lo svizzero -. Ricordo la prima volta che ci ho giocato nel 1999, è stata una delle prime occasioni in cui ho potuto disputare un torneo di grande livello. Sono felice di essere al via in questo evento, che tocca la 45^ edizione". Soddisfatto, ovviamente, il Direttore dell'ABN AMRO World Tennis Tournament, Richard Krajicek: "Siamo davvero entusiasti che Roger abbia scelto di venire a Rotterdam all'ultimo minuto - ha detto il vincitore di Wimbledon 1996 -. Dopo il suo incredibile trionfo agli Australian Open, è incredibile che abbia deciso di venire in Olanda. E' la ciliegina sulla torta per un evento che si preannuncia molto spettacolare". Federer ha un record di 23-6 a Rotterdam, dove ha vinto due titoli, raggiunto la finale nel 2001 e la semifinale nel 2003. L'ultima presenza del Re in Olanda risale al 2013, quando fu eliminato a sorpresa al Rotterdam Ahoy stadium ai quarti di finale dal francese Julien Benneteau. Lo scorso anno, Federer ha conquistato due tornei ATP 500 ad Halle (dove ha centrato il nono titolo) e a Basilea (ottavo trionfo). 

TUTTI I VIDEO DI TENNIS

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

La chiusura dei Giochi: Fontana, che trionfo!

Semplici: "Bravi a crederci. Salvezza? Si può"

I risultati di Serie A: la diretta gol LIVE

Sassuolo-Lazio 0-1 LIVE, gol di Milinkovic-Savic

Atp Rio, Fognini eliminato: Verdasco in finale

Icardi applaude Skriniar e Ranocchia: "Bravi!"

Aubameyang: "Il mio stile? Non cambierò mai"

Roma-Milan: tutte le quote

Olimpiadi, la cerimonia di chiusura: tutte le FOTO

Mai una gioia: 9 squadre, 45 sconfitte consecutive

Spal sbanca Crotone 3-2, lotta salvezza riaperta

I PIU' VISTI DI OGGI
I PIU' VISTI DI OGGI