ATP Montecarlo 2018, Fognini contro l'arbitro: "Non gioco più"

Tennis

Gesto di protesta del tennista italiano, che durante il quarto di finale di doppio insieme al compagno di squadra e Nazionale Simone Bolelli ha subito, a sentirlo, un'ingiusta decisione arbitrale. Ecco com'è andata

TENNIS, LA CRONACA DEI QUARTI DI MONTECARLO

Durante il quarto di finale di doppio all'ATP di Montecarlo contro Klaasen e Venus, Fabio Fognini (in squadra con Simone Bolelli) ha avuto un battibecco piuttosto acceso con l'arbitro della partita. Durante il tie break del primo set la tensione si è alzata tantissimo, al punto che sul 4-4 è stato costretto ad intervenire addirittura il Supervisor su un punto davvero confuso. Dopo il servizio di Klaasen, una seconda veramente al limite tra linea e out, Bolelli risponde in modo vincente ma Fognini alza il braccio di riflesso, come per reclamare un doppio fallo avversario. Il punto, dopo un acceso dibattito con il Supervisor, è stato assegnato agli avversari, scatenando l'ira di Fognini stesso, che, convinto di avere fatto punto, aveva addirittura cancellato dal campo il segno della pallina. Per questo motivo, il tennista, ha per diversi minuti protestato con l'arbitro, addirittura minacciando di non continuare la partita. "Non mi interessa, non gioco più". Promessa non mantenuta e che non ha scalfito la voglia dei due azzurri, comunque vincenti con il punteggio di 10-8 nel tie break e con un 7-6 6-3 finale.

TENNIS: SCELTI PER TE