Rogers Cup: Kyrgios perde con Edmund e polemizza per un asciugamano bianco

Tennis

L'australiano ancora una volta protagonista in negativo: perde in appena 67' al 1° turno contro Edmund e polemizza pesantemente con il giudice di sedia. L'oggetto del contendere? Kyrgios pretendeva di avere un asciugamano completamente bianco. Il Masters di Montreal in esclusiva su Sky Sport fino a domenica 11 agosto

ROGERS CUP, TUTTI I RISULTATI

UNA SETTIMANA DA KYRGIOS: VINCE A WASHINGTON

Chi pensava che Nick Kyrgios avesse messo la testa a posto dopo il trionfo a Washington, si è sbagliato di grosso. L'australiano, risalito fino al n° 27 del ranking, ha perso in 67' dal britannico Kyle Edmund nell'esordio della Rogers Cup, sesto Masters 1000 della stagione, in corso a Montreal. Fino a qui niente di straordinario, così come il punteggio di 6-3, 6-4 in favore di Edmund, che non ha dovuto fronteggiare nemmeno una palla break. Il bad-boy di Canberra, però, ha sfoggiato uno dei suoi consueti show nel cambio campo dopo il 5° game del 1° set. L'oggetto del contendere: l'asciugamano in dotazione a Nick non era bianco, ma presentava lo sponsor del torneo. L'aussie, invece, lo pretendeva immacolato. Durissimo lo scambio di battuto con il giudice di sedia: "Hai la radio, non puoi chiamare e chiedere un asciugamano bianco? Mi stai dicendo che non puoi chiamare?", ha detto Kyrgios, aggiungendovi una serie di imprecazioni che hanno costretto l'arbitro a sanzionarlo per oscenità. Persa totalmente la concentrazione, l'australiano ha ceduto la battuta nel game seguente, uscendo di fatto dal match. Per la cronaca, l'asciugamano bianco è poi arrivato dopo una ventina di minuti: troppo tardi per Kyrgios. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.