Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
05 settembre 2019

US Open, Berrettini sale al n° 13 del mondo e sogna le ATP Finals

print-icon

Continua il 2019 da sogno di Matteo Berrettini: dopo i due titoli già conquistati, con la semifinale a New York è virtualmente 13° nel ranking e 9° nella Race to London, la corsa verso le ATP Finals di novembre. Un sogno che potrebbe diventare realtà a fine anno. Berrettini-Nadal in diretta venerdì notte su Eurosport (canali Sky 210 e 211)

BERRETTINI-NADAL LIVE

BERRETTINI: "IO COME DJANGO"BERRETTINI DA SOGNO: E' IN SEMIFINALE

PROSSIMO AVVERSARIO: RAFA NADAL - RISULTATI E TABELLONE

GUIDA TV: COME VEDERE GLI US OPEN SU SKY - PROGRAMMA E CALENDARIO

"Non è finita, penso già al prossimo match". Parola di Matteo Berrettini, che non si accontenta di aver riscritto una pagina importante dello sport italiano, diventando il 2° giocatore a qualificarsi per una semifinale agli US Open 42 anni dopo Corrado Barazzutti, il primo in assoluto a farlo sul cemento. Il romano vuole di più e dovrà cercare di ottenerlo contro Rafa Nadal, 18 Slam in carriera, 33 semifinali nei Major, 3 titoli a Flushing Meadows. Un'altra 'mission impossible' dopo quella del Centrale di Wimbledon, dove due mesi fa Sua Maestà Federer interruppe agli ottavi la corsa di Matteo al Championship. A 23 anni, l'azzurro vanta già gli ottavi in 3 Slam diversi (nel 2018 il Roland Garros), con la ciliegina di questa impresa newyorkese. Grazie ai punti raccolti con l'accesso in semifinale, Berrettini ha migliorato e di molto il suo best ranking (20), toccando la 13^ piazza virtuale con 2245 punti, ad appena 10 lunghezze da Gael Monfils. In caso di qualificazione in finale, l'azzurro entrerebbe addirittura in Top 10 (9°), mentre se dovesse alzare la Coppa domenica notte salirebbe fino alla 7^ posizione. Il tutto senza contare il risultato di Grigor Dimitrov, unico semifinalista che potrebbe insidiarlo: in ogni caso, da lunedì, sarà sicuramente nella Top 15. 

Dove vedere la semifinale con Nadal

Venerdì 6 settembre 2019 non prima delle 23.30 il match di semifinale del tabellone maschile degli US Open 2019, Berrettini-Nadal, sarà trasmesso in tv su Eurosport 1, canale 210 di Sky. Berrettini-Nadal sarà disponibile in Live-Streaming anche su SkyGo, disponibile dunque su smart tv e su tutti i device mobile. Sul sito skysport.it e sull'app di Sky Sport si potrà seguire la diretta testuale della partita e il risultato in tempo reale grazie al nostro liveblog

Berrettini sogna le ATP Finals

La semifinale di New York, aggiunta a una stagione comunque fantastica (2 titoli e una finale), permette a Berrettini di volare anche nella 'Race to London', la classifica del 2019 che qualifica i primi 8 tennisti alle ATP Finals, in programma alla O2 Arena dal 10 al 17 novembre a Londra (dove vanno anche due riserve). Il romano, che era 17° e virtualmente fuori dai giochi, è ora risalito in 9^ posizione, ad appena 20 punti da Kei Nishikori. Il calendario da qui a Londra è ovviamente da confermare, ma gli appuntamenti clou sono i Masters 1000 di Shanghai e Bercy (esclusiva Sky), i 500 di Pechino (Sky) e San Pietroburgo, fino ad arrivare al grande appuntamento delle Finals (esclusiva Sky), per cui hanno già staccato il pass Djokovic, Nadal, Federer e Medvedev. Senza dimenticare l'appuntamento con l'Italia nella nuova Coppa Davis, in programma a Madrid a fine novembre, sempre sul cemento. Una superficie che comincia ad andare a genio anche agli azzurri.

La Race to London aggiornata

1 Nadal 7585 punti
2 Djokovic 7265
3 Federer 5510
4 Medvedev 4325
5 Thiem 3845
6 Tsitsipas 3160
7 Bautista Agut 2350
8 Nishikori 2180
9 Berrettini 2160
10 Goffin 2080

Il 2019 d'oro di Matteo Berrettini

La semifinale a New York è la ciliegina sulla torta di un 2019 indimenticabile. In questo anno Berrettini ha già vinto già due titoli - Budapest, sulla terra, superando Krajinovic, e Stoccarda, sull’erba, battendo Auger-Aliassime - e ha raggiunto un’altra finale (Monaco di Baviera, stoppato da Garin) e due semifinali (a Sofia e ad Halle). Il 24 giugno scorso ha firmato il best ranking, numero 20, prima di giocare un ottavo di finale da sogno sul Centrale di Wimbledon, perso con Roger Federer. A rovinare un po’ questo quadro perfetto l’infortunio alla caviglia destra (distorsione) che gli ha prima impedito di difendere il titolo a Gstaad a fine e luglio e poi lo ha costretto a saltare anche il Masters 1000 di Montreal. Guaio ampiamente dimenticato con la campagna newyorkese, fin qui perfetta.   

Hai già aggiunto Sky Sport ai tuoi contatti Whatsapp?

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi