ATP Pechino: Berrettini perde al 1° turno 7-6, 7-6 contro Murray. Avanti Fognini

Tennis

Matteo Berrettini esce subito di scena al torneo ATP 500 di Pechino, battuto con un doppio 7-6 da un ritrovato Andy Murray. L'azzurro resta ottavo nella Race to London, ma ora è insidiato da Sascha Zverev, distante appena 65 punti. Fognini vince con Kukushkin dopo una battaglia di due ore e mezza

CHINA OPEN, RISULTATI E TABELLONE

VERSO LE FINALS, TENNIS NON STOP SU SKY

BERRETTINI VEDE LE FINALS: I TORNEI VERSO LONDRA IN DIRETTA SU SKY

Passo falso di Matteo Berrettini, che viene eliminato al 1° turno del "China Open”, torneo Atp 500 in corso sui campi in cemento di Pechino. Il 23enne tennista romano, numero 13 Atp ed ottavo favorito del seeding, è stato battuto con un doppio 7-6 dal britannico Andy Murray, 503 Atp, in gara con il ranking protetto, rientrato nel circuito dopo l'operazione all'anca che lo ha tenuto a lungo fermo. Lo scozzese, che è tornato a vincere in singolare la scorsa settimana dopo una lunga astinenza, ha così sconfitto un Top 20 dopo oltre un anno. Berrettini, reduce dall'eliminazione ai quarti di San Pietroburgo, ha avuto diverse occasioni, facendosi breakkare sul 5-4 del primo set e vedendo annullato un set point nel tie-break del secondo parziale. Dopo due ore di lotta alla pari, a spuntarla è stato il vincitore di due Wimbledon, che sembra essere tornato a livelli più che buoni anche in singolare. Occasione sprecata per Matteo, ottavo nella Race to London, per allungare sugli avversari in vista delle Atp Finals. Ora per l'azzurro testa al Masters di Shanghai, in programma dal 6 ottobre (diretta esclusiva Sky Sport). 

Fognini si salva con Kukushkin

Avanza Fabio Fognini, che si qualifica per il 2° turno di Pechino con grande sofferenza. Il 32enne di Arma di Taggia, numero 12 del ranking mondiale e sesto favorito del seeding, ha battuto 6-4, 4-6, 7-6 il kazako Mikhail Kukushkin, 60 Atp, dopo una lotta di ben due ore e mezza. Fabio, che non sembra ancora al 100% dal punto di vista fisico, affronterà ora il russo Andrey Rublev, 35 del ranking.

La Race to London aggiornata

Nella Race to London, la classifica che prende in considerazione solo i punti accumulati dal primo gennaio di quest’anno e che designa gli otto partecipanti alle ATP Finals di novembre (dal 10 al 17, esclusiva Sky Sport), Berrettini è al momento in ottava posizione, l’ultima utile per partecipare al Masters di fine stagione alla “O2 Arena”, con appena 5 punti di vantaggio sul giapponese Kei Nishikori. Il 29enne di Shimane ha comunque annunciato che salterà l’intero swing asiatico per un infortunio al braccio destro, rientrando probabilmente per i tornei europei. Le altre insidie sono rappresentate dal francese Gael Monfils (ko all'esordio con Isner, a 60 punti), dal tedesco Alexander Zverev (-65), dal belga David Goffin (-105) e dal nostro Fabio Fognini, risalito a 175 lunghezze dal connazionale. 

I più letti