ATP Shanghai: Fognini batte Murray e vola agli ottavi. Berrettini al 2° turno

Tennis

Straordinaria vittoria per Fognini, che sconfigge il tre volte campione a Shanghai Andy Murray 7-6, 2-6, 7-6 dopo oltre 3 ore di battaglia e vola agli ottavi. Vita facile all'esordio per Matteo Berrettini, che guadagna punti preziosi in vista della corsa alle ATP Finals battendo il tedesco Struff 6-2, 6-1. Il Masters di Shanghai in diretta esclusiva su Sky Sport Uno e Sky Sport Arena

SHANGHAI, TABELLONE E RISULTATI

VIDEO. MONFILS-SONEGO, CACCIA ALLA LIBELLULA!

LA GUIDA AL MASTERS

VERSO LE FINALS, TENNIS NON STOP SU SKY

Fabio Fognini vola agli ottavi del Masters di Shanghai, penultimo 1000 della stagione che si disputa sul cemento della metropoli cinese (diretta esclusiva Sky Sport). Il 32enne di Arma di Taggia, numero 12 del ranking mondiale e decimo favorito del seeding, ha battuto dopo una epica battaglia di oltre 3 ore il britannico Andy Murray, numero 239 Atp, in gara grazie ad una wild card, ma già tre volte vincitore di questo torneo (2010, 2011 e 2016). 7-6, 2-6, 7-6 i parziali per il ligure, che se la vedrà agli ottavi con il vincente del match tra il russo Karen Khachanov (7^ testa di serie) e lo statunitense Taylor Fritz. Il primo set è una lotta, che si gioca punto dopo punto, con quattro break equamente divisi e un epilogo naturale al tie-break, dove Fognini gioca decisamente meglio e porta a casa un combattutissimo parziale 7-6. Fabio ha enormi problemi al servizio (10 doppi falli nei primi due set) e va sotto di due break nel 2° parziale, vinto 6-2 da un Murray che sfrutta i tanti errori dell'italiano. Il terzo set è una battaglia senza esclusioni di colpi, compreso un bel po' di 'trash talking' da parte di entrambi: Murray strappa il servizio a Fogna nel nono gioco e va servire per il match, ma il 'braccino' lo tradisce. La situazione si ripete nell'11° game, con lo scozzese anche ancora una volta non chiude i conti, rimandando tutto al tie-break, dove a spuntarla è proprio Fognini. 

Berrettini domina Struff 6-2, 6-1

Matteo Berrettini non sbaglia l'esordio a Shanghai. Il 23enne romano, numero 13 del ranking mondiale e 11^ testa di serie, ha battuto al 1° turno il tedesco Jan-Lennard Struff, numero 38 Atp, con il punteggio di 6-2, 6-1 in appena un'ora di gioco. Primo set letteralmente dominato da un Berrettini concentrato e preciso, che con due break domina 6-2 in appena 32' di gioco. Il romano apre nel migliore dei modi anche il secondo parziale, strappando subito il servizio a Struff, prima che la pioggia costringa l'arbitro a mandare i giocatori negli spogliatoi per una mezz'ora, in attesa che il tetto retrattile del centrale si chiuda. Matteo non perde concentrazione, anzi, piazza un altro break e chiude i conti con il pilota automatico 6-1 in un'ora e un minuto di gioco. Al 2° turno Matteo se la vedrà con un avversario non certo impossibile, almeno sulla carta, ovvero il cileno Cristian Garin, n° 32 del mondo, con cui ha perso l'unico precedente (finale di Monaco 2019 sulla terra). 

La Race to London Live

Per Berrettini e Fognini arrivano punti importanti nella Race to London, che qualifica i migliori 8 giocatori dell'anno alle ATP Finals di Londra. Al momento il romano è 10° con 2230 punti, con appena 50 lunghezze da recuperare all'ottavo in graduatoria, il belga David Goffin (2280). Fognini invece è 13° a quota 2145 (-135). 

Shanghai, i risultati degli italiani

Primo turno
(11) Matteo Berrettini (ITA) c. Jan-Lennard Struff (GER) 6-2, 6-1

Secondo turno
(10) Fabio Fognini (ITA) c. (wc) Andy Murray (GBR) 7-6, 2-6, 7-6

I più letti